Pagine

sabato, aprile 01, 2006

DIPENDENZA AFFETTIVA E....

N° di riferimento: 644492576 Età: 30 Buongiorno, non so da dove iniziare. Mi chiamo Eli, ho 30anni e sto vivendo un incubo, o almeno a me sembra tale. Mi sembra di vivereuna storia di follia e non d\'amore. Sono l\'ennesiama donna tradita da chiamava, che si ostina ad inseguire un rapporto d\'amicizia(?) con l\'arteficedel suo male.Conobbi lui quattro anni fa, lavoriamo nella stessa azienda. Inizialmente entrambi avevamo un\'altra relazione, io con un uomo che mi maltrattava, ma che nonostante le umiliazioni cercavo di trattenere a me, lui con una donna innamorata, dolce, intelligente ma per cui non era sicuro di ciò che provava.Venni lasciata, lui lasciò la sua fidanzata e iniziammo a frequentarci,inizialmente da amici, consolandoci a vicenda, poi iniziammo una relazione....dimenticai il mio ex, lui mi diceva tante belle parole, bei gesti, bei momenti..... mi innamorai.Un giorno ... la doccia fredda... venni a sapere che oltre che con me uscivacon altre 2 donne della mia azienda..... litigammo furiosamente... lui mi avevaavvertito che non mi dovevo fidare... ma non pensavo potesse mai farmi una cosadel genere.... i suoi occhi sembravano sinceri...Lui iniziò una relazione con un\'altra donna R. (la 4!!!).... ovviamente sempredella mia stessa azienda.... con lei faceva le cose che con me non aveva maifatto: vacanze insieme, uscite con gli amici, cene a casa con i genitori.... digiorno stava con lei..... di notte mandava msg a me dove mi diceva quanto mivolesse bene e quanto volesse stare con me....ero in vacanza, una notte feci l\'amore con un ragazzo che mi piaceva molto(molto diverso da lui).... tornai dalle vacanze, lui aveva lasciatola sua ragazza , voleva ricominciare qualcosa con me, si era accorto che perlui contavo... ma .... scoprii di essere incinta!!!!!Passai un periodo bruttissimo, ero stata sempre contraria all\'aborto, ma chefare? non avevo sceltaero solaho debitivivo con i mieimio padre mi avrebbe cacciato di casaquel ragazzo non ne voleva saperel\'ho fatto.... è stato orrendo.... avevo una vita, l\'ho buttata, bruciata in5 minuti, un piccolo essere che voleva solo vivere ...ed io l\'ho ucciso!!!Distrutta la sua vita .... distrutta la mia..... lui mi è stato tantovicino... è stato adorabile. Mi diceva che stavolta ero l\'unica.... mi fidavodi nuovo ciecamente di lui....un giorno andai al mare.... lui doveva andare ad un raduno di moto.... ero inspiaggia e il destino mi ha messo di fronte alla realtà... è arrivato conR..... è uscita la verità.... non si erano mai lasciati ... o meglio con leiaveva raggiunto l\'accordo di vivere da coppia libera.... con me che erol\'unica e che lei era solo un\'amica.....mi odio per la fiducia che ho datoper l\'amore che mi è stato rifiutatoper le bugie a cui ho credutoper le colpe che mi sono dataper la stupidità con cui ho vissuto i momenti con lui....Ho cercato di non voltagli le spalle, di dimenticare, di viverlo da amico....sempre se è possibile, ma non ci riesco.... lui dal mio punto di vista non ha mai fatto nulla per \"recuperare\" parte della mia stima.... Lui piange, dice che la sua è una posizione scomoda.... di difetto.... deve partire in salita,Forse ora io pretendo di più.... sono talmente delusa che un gesto che generalmente mi arrecherebbe gioia, mi lascia pressocchè ora credo abbia un\'altra relazione in azienda (la mia compagna d\'ufficio), ma non so quanto questo sia frutto della mia fantasia e quanto realtà....Sogno la morte. Sono delusa. Dall\'amore, dall\'amicizia, dalla vita. Voglio morire.... un mese fa ho fatto un\'incidente, mi è scoppiata una gomma inautostrada... ho cercato di non sbandare, il mio unico pensiero era quello dinon far male a nessuno.... ho teminato la corsa contro il guardrail ed il mioprimo pensiero è stato: tutto qui? MAledetto Guardrail... 5 metri.... se non cifosse stato avrei fatto un salto nel burrone e via tutto!!!!Sogno la morte, ma ho paura a suicidarmi.... se non ci riuscissi , se misalvassi ed oltre al essere etichettata come malata di mente mi rimarrebberotraumi per cui la mia vita sarebbe peggiore????Cerco un metodo infallibile.... non so .... piombo nell\'aceto, iniezioned\'aria, antistamici... aiuto!!!!!!!!!!!!!!! non voglio vivere!!!!!!!!!! ....non voglio vedere.......
La soluzione che lei propone alla fine della sua email è la più "facile", ma non risolve il problema. Il suo lui si "ostina" a cercare altre donne nella stessa misura in cui lei si "ostina" a volere lui. Recuperi le forze che gli rimangono per avviare una riflessione interiore sul perchè tende a legarsi a "uomini sbagliati". Inoltre la invito a visitare il sito www.maldamore.it dove troverà tantissime indicazioni utili, consulenze e testimonianze su come uscire da una dipendenza affettiva. Cordiali saluti.

2 commenti:

marion d ha detto...

ciao,ho letto cosa ti è successo e capisco fin troppo bene cosa ti è successo.Ho avuto una storia con un ragazzo che mi diceva ke mi amava x scoprire che amava solo se stesso.Usava tutti i mezzi per soddisfare i suoi egoismi.Lui è stato maltrattato segregato da piccolo dalla famiglia.Provviene da una famiglia divorziata con genitori in continuo conflitto e con continue relazioni.Ha vissuto con una nonna autoritaria egoista, matriarca nel senso + estremo.Ha vissuto un suicidio prima che accadesse,Nel senso che il compagno di sua madre l'ha chiamato al telefono e poi si è suicidato.Ha subito una violenza sessuale con le conseguenza di poi non essere + vittima ma carnefice di chi dimostra amore e docilità.E' finita ci siam lasciati dopo che io mi ostinavo a giustificarlo, dicendo povero ha sofferto lo capisco l'aiuterò ad amare ad essere indipendente dalla dipendenza affettiva della famiglia.Il risultato è ke mi son fatta far del male e potevo lasciarlo prima evitando di salvare ciò ke nn si vuol far salvare e ciò che è vuole essere.Durante questa relazione così infelice conosco un'altro e siamo solo amici.Sai tu parli dei tuoi progetti e dei tuoi problemi e il tuo amico idem e vi ascoltate e vi aiutate.Una bellissima amicizia e basta.Lui sembra provasse qualcosa di + l'ho scoperto dopo 1 anno, ma nn me sono accorta ero troppo presa dal dolore x quell'idiota egoista.Ci rincontriamo dopo un anno e mezzo ci frequentiamo e nasce la scintilla.Tutto bene finkè anke lui nn comincia a maltrattarmi.Escesolo con gli amici, nn mi fa entrare nel suo giro, mi lascia sola x settimane con la solita scusa da egoista son stanco, troppo lavoro e stress, ma si organizza x le feste.Poi la cigliegina sulla torta, dice che ha un debito con la sua ex.Deve pagare una macchina che lei gli ha voluto a tutti costi regalare.e qui tutto normale, se non fosse che lui ne ha parlato male.Lei lo ha usato quando stavano e vivevano insieme come ripiego xkè innnamorata ancora del suo ex.Nn ha mai voluto far sapere in giro che stava con lui, si è gurdata bene, parlava ogni giorno x ore al telefono con il suo ex davanti a lui ed una volta forse anche alla una di notte gli kiesto di abbandonare la casa perkè doveva vedersi con il suo ex a casa sua.Bene lui a quanto pare l'ha perdonata e tuttora la rispetta, tanto ke ultimamente lei lo ha cercato con un mex e lui le ha risposto. gli ha pagato l'ultima rata del debito e l'ha invitata a cena e ci ha conversato 3 ore ascoltandola come vittima in quanto lei è stata abbandonata da uno che se la voleva solo scopare, mentre io dovevo elemosinare con lui le uscite con mi son sempre gurdata di comportarmi correttamente se uscivo con amici uomini o con amiche senza andar in cerca di altri.Insomma morale della storia ci son ricascata.Mi son fatta intenerire dalla sua sofferta infanzia piena di privazioni e sofferenze e l'ho giustificato in tutto.Ora sai cosa sto facendo...sto facendo il mio bene, pensabndo prima a quello che mi fa bene sul serio a me e nn accontento + nessuno x ricever una bricciola di affetto e amore, perkè poi ricevi solo pugnalate e scivoli sempre + in basso credendo che dando tanto puoi ricever un pò.Si un pò di niente.Ora ho esamoinato, che tutti abbiam sofferto e soffriamo e soffriremo ma nn x questo dobbiam ancora soffrir x degli egoisti che son diventati senza scrupoli e amore xkè han subito e scarican così queste sofferenze subite.Ora ho capito, dove sta l'errore,non elemosinare affetto e nn giustificare il male che ti fa qualsiasi persona che ha sofferto nella sua vita.Quello ke sta facendo a te è male e basta e nn è giustificabile in alcun modo alla persona che tu dici che ami.Nn si pò star con gente così che nn san amare solo che se stessi.La parola chiave e riconoscili e stanne lontana.

marion d ha detto...

ciao,ho letto cosa ti è successo e capisco fin troppo bene cosa ti è successo.Ho avuto una storia con un ragazzo che mi diceva ke mi amava x scoprire che amava solo se stesso.Usava tutti i mezzi per soddisfare i suoi egoismi.Lui è stato maltrattato segregato da piccolo dalla famiglia.Provviene da una famiglia divorziata con genitori in continuo conflitto e con continue relazioni.Ha vissuto con una nonna autoritaria egoista, matriarca nel senso + estremo.Ha vissuto un suicidio prima che accadesse,Nel senso che il compagno di sua madre l'ha chiamato al telefono e poi si è suicidato.Ha subito una violenza sessuale con le conseguenza di poi non essere + vittima ma carnefice di chi dimostra amore e docilità.E' finita ci siam lasciati dopo che io mi ostinavo a giustificarlo, dicendo povero ha sofferto lo capisco l'aiuterò ad amare ad essere indipendente dalla dipendenza affettiva della famiglia.Il risultato è ke mi son fatta far del male e potevo lasciarlo prima evitando di salvare ciò ke nn si vuol far salvare e ciò che è vuole essere.Durante questa relazione così infelice conosco un'altro e siamo solo amici.Sai tu parli dei tuoi progetti e dei tuoi problemi e il tuo amico idem e vi ascoltate e vi aiutate.Una bellissima amicizia e basta.Lui sembra provasse qualcosa di + l'ho scoperto dopo 1 anno, ma nn me sono accorta ero troppo presa dal dolore x quell'idiota egoista.Ci rincontriamo dopo un anno e mezzo ci frequentiamo e nasce la scintilla.Tutto bene finkè anke lui nn comincia a maltrattarmi.Escesolo con gli amici, nn mi fa entrare nel suo giro, mi lascia sola x settimane con la solita scusa da egoista son stanco, troppo lavoro e stress, ma si organizza x le feste.Poi la cigliegina sulla torta, dice che ha un debito con la sua ex.Deve pagare una macchina che lei gli ha voluto a tutti costi regalare.e qui tutto normale, se non fosse che lui ne ha parlato male.Lei lo ha usato quando stavano e vivevano insieme come ripiego xkè innnamorata ancora del suo ex.Nn ha mai voluto far sapere in giro che stava con lui, si è gurdata bene, parlava ogni giorno x ore al telefono con il suo ex davanti a lui ed una volta forse anche alla una di notte gli kiesto di abbandonare la casa perkè doveva vedersi con il suo ex a casa sua.Bene lui a quanto pare l'ha perdonata e tuttora la rispetta, tanto ke ultimamente lei lo ha cercato con un mex e lui le ha risposto. gli ha pagato l'ultima rata del debito e l'ha invitata a cena e ci ha conversato 3 ore ascoltandola come vittima in quanto lei è stata abbandonata da uno che se la voleva solo scopare, mentre io dovevo elemosinare con lui le uscite con mi son sempre gurdata di comportarmi correttamente se uscivo con amici uomini o con amiche senza andar in cerca di altri.Insomma morale della storia ci son ricascata.Mi son fatta intenerire dalla sua sofferta infanzia piena di privazioni e sofferenze e l'ho giustificato in tutto.Ora sai cosa sto facendo...sto facendo il mio bene, pensabndo prima a quello che mi fa bene sul serio a me e nn accontento + nessuno x ricever una bricciola di affetto e amore, perkè poi ricevi solo pugnalate e scivoli sempre + in basso credendo che dando tanto puoi ricever un pò.Si un pò di niente.Ora ho esamoinato, che tutti abbiam sofferto e soffriamo e soffriremo ma nn x questo dobbiam ancora soffrir x degli egoisti che son diventati senza scrupoli e amore xkè han subito e scarican così queste sofferenze subite.Ora ho capito, dove sta l'errore,non elemosinare affetto e nn giustificare il male che ti fa qualsiasi persona che ha sofferto nella sua vita.Quello ke sta facendo a te è male e basta e nn è giustificabile in alcun modo alla persona che tu dici che ami.Nn si pò star con gente così che nn san amare solo che se stessi.La parola chiave e riconoscili e stanne lontana.