Pagine

venerdì, maggio 04, 2007

MORIRE SENZA SOFFRIRE

927907737 Età: 19 Non ho più voglia di vivere non ho più motivo per vivere... sse mi guardo intorno non c'è più nessuno disposto ad amarmi e capirmi... ho la maturità ma non voglio farla voglio andare via di casa ma non posso come faccio? eppure tutti vorrebbero che me ne andassi...non sono felice... eppure tutte le volte vorrei uccidermi ma poi alla fine non ci riesco...come si fa a morire senza soffrire? per favore non voglio più vivere...
Raccolgo il suo grido di dolore. La morte, come nel suo caso, viene vista come un modo di sfuggire ad una profonda sofferenza. Ma quest'ultima, per quanto profonda e dolorosa, è destinata a passare. Non c'è notte che non veda il giorno. Invito gli altri visitatori del blog ad esserle di sostegno e a manifestarle affetto, seppur in maniera "virtuale" e la saluto con un significativo aforisma:
"Un'uomo può compiere imprese stupefacenti e assimilare una grande quantità di conoscenze, eppure non avere alcuna comprensione di sé. Ma la sofferenza spinge un uomo a guardarsi dentro. Se vi riesce, ecco che là, dentro di lui, comincia il suo apprendimento. "(S.Kierkegaard)

234 commenti:

1 – 200 di 234   Nuovi›   Più recenti»
Anonimo ha detto...

Ciao ragazza di 19, in quello che ho letto mi son rivista io tanti anni fa...volevo farla finita, proprio come te, le provavo tutte ma poi non ho mai trovato il coraggio di andare fino in fondo...fino alla fine, allora vedendo che non ci riuscivo volevo scappare di casa...e non tornare mai più!
Non avevo amici che mi capivano, ed io allora con loro mi mostravo diversa, indossavo una maschera, fuori allegra ma taciturna e dentro non vivevo più...piangevo sempre quando nessuno se ne accorgeva, cercando sempre di nascondere tutto. Odiavo mia madre, mio padre, i miei fratelli...solo per il fatto che non potevo essere me stessa con loro, anzi ero sempre criticata.
Fortunatamente ringrazio il cielo che allora non ho trovato il coraggio di quel terribile gesto, a 20 anni ho trovato un ragazzo splendido, con cui ci amiamo tutt'oggi dopo 16 anni che stiamo insieme, abbiamo due splendidi figli, io adesso sono felice serena e un marito eccezionale, e ogni giorno ringrazio il Signore di avermelo fatto incontrare, io ho una mia teoria...forse Lui vedendomi così fragile e insicura mi ha mandato questo angelo dal cielo!
Sai sei molto sensibile, e credimi è la più bella qualità che un uomo possa avere...fra qualche anno te ne accorgerai tu stessa, quando ti confronterai con la gente, tutti sembrano impermiabili alle emozioni, e ti assicuro che è molto triste. Il mio consiglio è di trovare qualc'uno che è disposto ad ascoltarti, ad esempio qualc'uno nel mondo cristiano, o in un consultorio familiare, lì ci sono gli psicologi se non sbaglio...se tu non ti confidi con qualc'uno non posso aiutardi, e vedrai che saranno molto felici di farlo. Se poi non dovessi trovare nessuno allora un consiglio estremo è di cercare di isolarti da quel mondo che ti fa tanto soffrire...ascolta musica con le cuffie, cerca di non lasciarti attaccare da nessuno...lascia volar via le brutte parole, all'inizio sarà dura ma se ti concentri ci riusciraiti, quando ti parlano ripassati un ritornello del tuo brano preferito...vedrai funziona, costruisciti una corazza contro le cattiverie, pensa che dentro sei una ragazza d'oro fantastica...unica, io ci credo...credici anche tu, e stai tranquilla che anche per te passerà quel treno che ti salverà la vita, non demordere mai promettitelo...fuori il mondo è bellissimo, aspetta solo te!

ciao Cristina

Anonimo ha detto...

Ciao, so per esperienza personale, quanto sia difficile attraversare questi momenti in cui sembra che niente abbia senso e di non trovare soluzioni ai nostri problemi; è una sensazione che purtroppo ho provato tante volte nella vita e mi capita tuttora,ma ti assicuro che anche nel mare piu' tempestoso e buio che si agita dentro di noi, c'è sempre un grosso tronco che ci spinge quando meno ce lo aspettiamo, ad aggrapparci e a riprendere a nuotare per cercare la "nostra" riva. Se hai scritto qui, vuol dire che il tuo animo ed il tuo cuore "ti" vogliono bene piu' di quanto tu non creda e forse senza che tu ancora lo sappia, cercano di guidarti a guardare e vedere quella luce che è dentro di te, vedendo la quale, e la vedrai, ne sono certa e te lo auguro di cuore, inizierai a capire il vero senso della tua disperazione e questo, potra' riaccendere in te la speranza e, con il tempo, trasformarsi in una grande risorsa, che spero, passato questo bruttissimo momento, potrai utilizzare nel modo migliore per trasformare la tua vita nel modo che desideri. Se soffri cosi' tanto, sei una persona sensibile, che ha solo momentaneamente perso il senso dell'orientamento e, forse, sei sola o ti senti tale. Vorrei concludere invitandoti a riflettere su una cosa: la vita di ognuno ha un inizio ed una fine, durante il quale possiamo raggiungere, anche soffrendo, quello che scopriremo essere il "nostro fine principale" da realizzare durante questo percorso - che è pieno di tristezze per ognuno di noi, credimi, ma anche di piccole, inaspettate e per questo, piu' godibili gioie-mentre la "morte" di cui hai parlato tu è definitiva,"non ti lascerebbe la possibilita' di riprenderti" e di ri-cominciare con la tua vita, perchè alla tua eta', la vita è un diritto a cui non devi rinunciare, tu con l'ipersensibilita' che dimostrano le tue parole sei e diventerai , superata questa terribile burrasca, una persona, forse una mamma, che ha ed avra' molto da offrire a se' stessa e, quindi agli altri. Ti prego, credimi, anche se durante queste crisi che ho attraversato anch'io e tutt'ora non ne sono esente, le mie potranno sembrarti parole inutili ma non gettarle via e non rinunciare a lottare, perchè è vero che molte cose nel mondo sono brutte e le poche belle talvolta ci sembrano irrangiugibili, ma questo è solo perchè ti si è nascosta ai tuoi occhi la bellezza piu' vera, che è quella che hai dentro di te, quando la vedrai -e se non ci riesci, fatti aiutare, da uno psichiatra, psicologo, da un sacerdote, parlando con amici se ne hai, anche se è difficile lo so, ma tu, hai sicuramente molto da dire e da condividere con altri- allora, vedrai di nuovo anche quella parte di bellezza del mondo che è stata riservata a te. Ti sono vicina e spero con tutto il cuore che tu ci comunichi su questo forum, il momento in cui la tua vita avra'cominciato o ricominciato a riprendere il suo corso, ci vuole molta piu' pazienza con se' stessi che con gli altri ed in momenti simili, è necessario averne tanta. Non mollare, puoi farcerla.

ARNOLD ha detto...

CIAO CARA RAGAZZA DI 19 ANNI. AD AGOSTO HO PERSO MIO FRATELLO TRAGICAMENTE (SI E' SUICIDATO BUTTANDOSI DAL BALCONE). DIO SOLO SA' XCHE' STO SCRIVENDO. TI DICO SOLO UNA COSA NON PENSARCI MINIMAMENTE PER PIACERE. PARLA CON IL TUO PARROCO. SII TE STESSA IN OGNI MOMENTO NON TI NASCONDERE O VERGOGARTI DI NULLA... VIVI. VIVI. VIVI. PARLANE CON IL TUO AMICO/A DEL CUORE O CON UNO PSICOLOGO FATTI AIUTARE,TUTTI NOI ABBIAMO BISOGNO DI UNO. ANCH'IO DA CIRCA 8 MESI (DA PRIMA CHE ACCADESSE LA TRAGEDIA), SONO IN CURA DA UNO PSICHIATRA, SENZA ALCUNA PATOLOGIA DI FONDO, MI E' SERVITO MOLTO TE LO GIURO. PARLANE MIA CARA PARLA PARLA SFOGATI..... PER PIACERE.

Anonimo ha detto...

ciao io mi chiamo gloria e ora provo questa cosa grande dentro la morte che mi chiama ed io vorrei andare ho gia provato 2 volte una volta ho preso tante pastiglie assieme e la 2 ho dato una testata forte contro un mobile purtroppo mi è andata male in tutte e 2 i casi vorrei tanto morire e mettere fine a questo grande dolore

17 deathboy ha detto...

ti capisco un casino io ho 17 anni e tt i giorni penso a come farla finita.. ma nn arrivo mai a farlo il cibo mi calma ma io soffro lo stesso.. mi va tt male la scuola, la vita tt... xk vivere in un mondo incerto dv tt qll k conta è o la bellezza o il cervello o i soldi.. io nn ho niente mi vedo brutto grasso voglio sl morire... a scuola poi tt va male.. sembra k tt mi vogliano buttare giù.. penso alla morte tt i giorni da ormai 4 anni ma niente.. t capisco e ankio cerco un modo x mori senza soffri...

Anonimo ha detto...

ho la soluzione giusta: tubo del gas.
basta lamentarsi e piangersi addosso da patetici occidentali ricchi, è ora di finirla. L'opzione "preferirei non esser nato" ce la siamo giocata nella grecità, ergo, bando alle ciance. Apri il forno, metti al massimo il gas e chiudi ermeticamente porte e finestre. poi mettiti comoda ed aspetta.
Personalmente,è la soluzione che seguirò io per primo, stanco di lavorare come uno schiavo per due soldi, che peraltro spariscono subito in mutui e rate varie.
Onde risparmiare sul gas (ai vivi serve), potremmo fare un suicidio collettivo, tutti seduti tranquilli in cerchio a conversare amabilmente in attesa del trapasso...
che ne dite?

Anonimo ha detto...

premesso che non mi sento di dare un consiglio su come morire.
chi nella nostra misera vita non ha almeno una volta sperato di morire.mi chiedo perche.forse e perche come diceva qualcuno siamo troppo superficiali e egoisti, pensiamo che a noi tutto e dovuto che nella vita esistono solo persone che non soffrono e che noi invece ne passiamo di tutti i colori.lo ammetto anche io tutt ora vorrei 'morire' e in alcuni momenti potete capirmi sarei pronto a farlo poi aspetto la sera e mi chiudo nei miei sogni e come se li nessuno potesse arrivare e i problemi quindi non ci sono, posso pensare quello che voglio.e difficile spiegare quello che provo quello che voglio dire e che ognuno di noi ha la possibilita di essere positivo in quei momenti. e difficile e dico cose scontate lo so!ho appena ricevuto la telefonata della mia sorellina ha 10 anni, sapete e lei la mia vita e lei che mi da la forza di reagire di capire ciò che è giusto o sbagliato.mi da la forza di andare avanti anche sapendo che determinati problemi non li supererò mai.mai!spero queste mie teorie un pò confusionarie (un bel po) che a me servono anche come sfogo, diano la possibilità di far raggionare anche chi è esasperato e sta per compiere qualcosa che fa star bene se stessi ma come atto di egoismo e il massimo.ragazzi vi voglio bene t.

Anonimo ha detto...

anche io vorrei muorire non ne posso piu fra la scuola è un disastro non ci voglio mai andare ci sto male io non so se mi capite io pero dentro sto molto male ogni giorno penso cosa succedera voglio uccidermi ma non ho coraggio vorre muorire senza soffrire con delle medicine ma ho 12 anni e non ci proverei mai ma se continuo cosi non lo sò

Anonimo ha detto...

anch'io ho deciso di farla finita sto solo aspettando di trovare il modo e il coraggio di farlo...in certi casi è una gran liberazione

Peppe83 ha detto...

Ciao ragazza di 19, so cosa stai passando, perche io sono nella stessa identica situazione. Una famiglia che se ne sta fregando altamente, nessuno che ti aiuta o al massimo ti cercano solo per favori, tutto questo influisce negativamente. Di recente mi ha lasciato pure la ragazza, e li ti vedi il mondo crollare, sai quante volte ho pensato di morire, ma ogni volta mi ferma qualcosa. Io quello che ti posso dire e che non e per nulla facile e le parole difficilmente aiutano. Ti dico solo di fatti forza e reagire perche' da un momento all altro troverai una persona che ti sappia apprezzare per come sei dentro e non fuori, so che queste parole potrebbero non aiutarti, ma devi reagire. l'affuori ci sono persone meravigliose pronte a darti tutto l'amore di cui ai bisogno. Fidati, te lo dice un disadattato.

Peppe83 ha detto...

Ciao ragazza di 19, so cosa stai passando, perche io sono nella stessa identica situazione. Una famiglia che se ne sta fregando altamente, nessuno che ti aiuta o al massimo ti cercano solo per favori, tutto questo influisce negativamente. Di recente mi ha lasciato pure la ragazza, e li ti vedi il mondo crollare, sai quante volte ho pensato di morire, ma ogni volta mi ferma qualcosa. Io quello che ti posso dire e che non e per nulla facile e le parole difficilmente aiutano. Ti dico solo di fatti forza e reagire perche' da un momento all altro troverai una persona che ti sappia apprezzare per come sei dentro e non fuori, so che queste parole potrebbero non aiutarti, ma devi reagire. l'affuori ci sono persone meravigliose pronte a darti tutto l'amore di cui ai bisogno. Fidati, te lo dice un disadattato.

Anonimo ha detto...

vi prego,non fatelo.ho perso il mio ragazzo e la mia migliore amica suicidi.nn sapete il male che lasciate. nn è vero che nessuno vi ama.impossibile.anche la mia vita adesso fa schifo. ma devo trovare forza.fatelòo anche voi

Peppe83 ha detto...

Ma sei stata tu a lasciare il tuo ragazzo? A me mi a lasciato lei con una tale freddezza. Diceva sempre io sono pronta a morire per te e qualsiasi cosa succeda non ti lascero mai. Non e andata cosi, Entrambi abbiamo fatto degli sbagli, piccoli litigi come succede in tutte le coppie. Io sono ancora innamorato di lei e darei la vita per riaverla. E la sola persona che ho amato. Io so cosa Hanno passato il tuo ragazzo e la tua amica , prima di compiere questo gesto, il dolore che si prova a essere soli e a perdere per sempre la persona che si ama e sai che essa non ritornera mai piu da te. Per la famiglia non esisto propio, era lei che mi dava la forza di lottare e di vivere. Ogni volta che ci ho provato a fare quel gesto qualcosa mi ferma, ma ogni giorno che passa sto sempre piu' male e il pensiero di vederla tra le braccia di un altro mi fa morire ancora di piu.

Anonimo ha detto...

se ci pensi ..è tutta una grossa cazzata.gioia dolore felicita tristezza si alternano si compenetrano.tutto sembra cosi importante....cosi uniquovo...ma la verità è che siamo solo un po sconnessi......dovremmo solo fare una messa a punto cosi come si fa con le moto..
e come si fa? semplicemente ritornando a essere... .buttando nella spazzatura ogni cosa che ci condiziona che ci impedisce di essere come siamo..lascia che l'energia di come siamo fluisca liberamente senza intoppi........allora ti ritroverai connesso con il sole l'aria che ti accarezza i colori i profumi e in definitiva tutto cio che ti da un sentimento....non è Difficile devi solo fare un po di pulizia.........E POI POTRAI COSI TROVARE UN SENSO ALLE COSE.che tu non sei solo ma un tutt'uno con l'universo e che per cercare di morire devi solo vivere.cioe morire per quello che credi diessere e morire per quello che sei cioe l'universo .ciao greg

Anonimo ha detto...

Ciao ragazzi e ragazze, la morte non è la soluzione. La morte è un modo drastico di chiudere con il mondo. Cerchiamo la morte ogni volta che pensiamo che tutto è contro di noi, e niente e nessuno potrà aiutarci a risolvere i problemi.
IL PROBLEMA E' NELLA MENTE.
Un labirinto pieno di ricordi, gioie e dolori dove l'accesso è autorizzato solo al suo possessore, un posto sconosciuto e misterioso per uno psicologo.
Voi siete i vostri dottori.
Ponetevi le domande giuste e avrete le vostre risposte.
Vi voglio bene !

Alexi ha detto...

Non capite niente....
Non potete capire altre persone...
Gli psicologhi non servono siate voi stessi i padroni della vostra mente... xke solo voi potete capirvi...

Anonimo ha detto...

Ciao raga io ho 17 anni e sono in una comunità,prima di entrarci ero disperato e ora passato più di un anno alla fine nn ci sto malissimo però tra poco me ne dovrò andare e io a casa nn ci voglio tornare è da un po di tempo che la vorrei fare finita però nn ci riesco..Per voi quale è il modo più veloce e quello meno sofferente?

Anonimo ha detto...

quanto è vecchio questo messaggio... e quanto è ancora di attualità... qualcuno di quelli che ha scritto prima ora è riuscito a cambiare la propria vita? o per lo meno a renderla più sopportabile? inutile dire che pure io non mi sento molto bene...

Adriana ha detto...

Ragazzi e' giorno e notte ke penso alla vita e alla morte...e' come il giorno e la notte... il bello e il brutto il benee il male...ki sa' dove inizia uno e finisce l'altro???' ki sa' kosa e' meglio essere o e' meglio fare?? solo le anime celesti forse..o solo Dio... ki puo dirlo..a noi resta solo un unica cosa..poter esserci e vivere sia l'una ke l'alra cosa..x arrivare ad una crta maturazione spirituale ove sara lei a dirci e a darci le giuste condizioni x una nuova e migliore vita ...forse anke nell'aldila'..o in un altra prossima vita futura .... in ogni caso..mai spezzare col proprio intento e volere una vita..anke se la piu apparentemente fallimentare ke ci possa essere..e' pur sempre una VITA ed e' unbene inestimabile e preziosissimo xke' puo generare altre vite e piu dare amore a ki nn ne ha ..e puo far del ene a ki ne ha davvero bisogno-... ragazzi e' questa la vera essenza della vita non scordiamocelo MAAIIII!!! e poi suicidarsi non va piu di moda!!! oltre ke far soffrire la gente intorno ke ti ama anke se fosse solo una...e' sempre un dramma enorme x ki lo subisce passivamente...in ogni caso riskieresti solamente di reincarnarti in una nuova vita..magari,anzi sicuramente ankor peggiore di questa ke hai appena vissuto,visto ke in questa hai mollato come un pirla e non hai saputo affrontare le varie prove a volte dure ke questa tua vita ti metteva dinnanzi !!! ..in ogni caso...fate sempre del bene al vostro prossimo e sarete sempre ricompensati in primis a voi stessi ...SEMPRE!!!

Adriana ha detto...

P.s. a' dimeticavo..ragazzzi e poi...PREGATE PREGATE PREGATE:::c'e' sempre qualkuno ke ci ascolta e se le nostre sono preghiere positive.. i notri "angeli" ci ascolteranno e ci aiuteranno nel nostro percorso verso la nostra luce.. speranza,amore e preghiera...ragazzi non dimenticateli mai ke siano sempre dentro di voi ,solo cosi ci possiamo aiutare e potremo aver la forza di aiutare ki ne ha ancor piu bisogno !!!.

anonima87 ha detto...

ciao ragazza di 19.. ho trovato questo blog proprio cercando un modo x uccidersi senza provare dolore.. e invece è saltata fuori la tua lettera.. io vivo la tua stessa situazione.. vorrei sfuggire a questo mondo perchè non ce la faccio più, non ho più forze per andare avanti.. ho perso 6 anni di scuola e anche quest'anno non riesco a farmi promuovere, a prendere dei voti decenti, a 21 anni in terza superiore.. e solo il pensiero di andare a lavorare mi distrugge.. so di non averne le forze.. mi sento un vegetale.. non ho voglia di fare nulla, non ho la forza per faticare, per sudare per mantenermi.. ma devo, no? visto che a casa con i miei non ci posso più stare.. e allora l'unica alternativa che vedo a una fine lenta e dolorosa sul bordo di un marciapiede è il suicidio.. è tutta la vita che sono infelice.. infelice sul serio intendo.. sono stata picchiata in famiglia da quando ero bambina, ho subito mobbing a scuola e violenza psicologica in famiglia, soffro di fame nervosa e abbuffate compulsive da 3 anni e sono orrendamente sovrappeso per colpa di questo.. per un periodo mi sono buttata sulle droghe perchè non c'era nient'altro che mi dava piacere nella vita.. mio fratello non mi capisce mai e mi ha picchiata varie volte e torturata anche lui psicologicamente, mio padre è un fallito che vive di prestiti che poi non restituisce, e mia madre se n'è andata a vivere in svezia quando io avevo appena compiuto 15 anni e mi tortura con minacce telefoniche in continuazione dicendomi cose orribili e dandomi le colpe di cose che si inventa.. credo lo faccia per sadismo perchè non riesco a trovare altre spiegazioni al fatto.. ho sperato a lungo di poter trovare un amore, ma a 21 anni ancora non posso dire di aver avuto una storia che non fosse solo di sesso.. sono sempre stata trattata cm un fazzoletto: usata e poi gettata via.. credo che a questo punto non ne valga la pena di sperare che il momento passi per godersela più avanti.. quando è troppo è troppo.. se conoscete qualche modo per ammazzarsi senza sentire dolore per favore fatemelo sapere perchè allora mi renderete finalmente libera e felice..

Anonimo ha detto...

Sono un uomo di quasi 30 anni, non ho amici.
Non mi manca nulla di materiale,ma mi manca profondamente l'affetto di qualcuno: un gruppo di amici, una ragazza, un cane, una famiglia.
Tutti quelli che mi circondano mi cercano solo per usarmi e basta.
Se quando sono allegro devo faticare 100 per riuscire a trovare qualcuno con cui uscire per distrarmi, Quando invece sono triste tutto il mondo sembra fottersene.
Sono stufo di vivere in questo modo,non sopporto più questa condizione, voglio farla finita.

Anonimo ha detto...

salve a tutti...ho solo 16 anni ma la mia vita va di merda...non ho amici...anzi uno ce l'ho ma ci possiamo veedere solo poche volte e quindi è come se non ce l'avessi...sono brutto mi odio la vita mi fa schifo...non riesco più a socializzare con nessuno...se ci provo gli altri mi scansano...mi dispero facilmente...ormai sono depresso fino alla fine...che devo fare?
io ho un amico del cuore...ma quello se ne frega di me quindi è cm se non ce l'avessi...voglio morire...ma sono cosi giovane...il mondo se ne fotte di me e della mia vita di merda...ma io sono una persona troppo sensibile...ho gia provato varie volte a suicidarmi...ma cm ci provavo era cm se mi venisse uhn blocco...e poi ogni volta che provo a pensare alla morte ho una strana reazione...mi viene da starnutire...e mi dispero...sarei felice solo se avessi un gruppo di persone che veramente mi volessero bene e non pensassero ai difetti degli altri specialmente quelli fisici...ho sprecato 11 anni della mia insignificante e schifosa vita a seguire una ragazza che era solo "amica" mia...ma io le facevo di tutto pur di renderla felice...l'amavo...invece lei mi usava come un oggetto...basta sono disperato che devo fare? per favore rispondetemi sono depresso!

alessandra ha detto...

ciao ragazza di 19 anni...sono una ragazza di 15 anni..ho letto il tuo commento perchè anch io cm te voglio trovare un modo di morire senza soffrire..voglio sparire da questo mondo di merda che causa solo sofferenza. è da tempo ke i miei genitori non mi capiscono più. il mio ragazzo finge di capirmi ma invece di starmi vicino peggiora le cose, la scuola va male. ho provato varie volte ad uccidermi...sono scappata di casa, ma sono sempre ritornata qui. nonostante la gente mi "buttasse" giù io con le mie forze mi sn sempre alzata. adesso non ci riesco più..mi sembra che tutti abbiano qualcosa contro di me, se una persona fa una cosa passa inosservata se la faccio io sono tutti pronti a giudicare. voglio morire... io credo ke la morte sia dolorosa ma paragonabile a tutte le volte ke ho sofferto.. a questo punto preferisco soffrire una volta sola..piuttosto che soffrire x tutto il resto della mia vita..mi dispiace solo di una persona..mia sorella..lei si che mi ha sempre aiutata..è piu grande di me mi ha fatto da mamma da amika da sorella..l unica tra tanti ke mi ha teso la mano..l unika ragione x cui ho vissuto, ma non basta piu. BUONA FORTUNA. (alessandra, Napoli)

Anonimo ha detto...

Io Oggi Ho Deciso Di UCcidermi..Nn Ce La Faccio Più..Aiutatemi..Per Favore...O Farò qualcosa di brutto

Anonimo ha detto...

leggo tutti i commenti,mi soffermo
ma quanta sofferenza in questa vita.
vorrei anch'io.ma non ho il coraggio.....allora mi lascio vivere con rassegnazione....non serve a niente lottare.IL MONDO è dei VINCENTI.....

Anonimo ha detto...

non ho più desiderio di vivere non vedo un domani, vedo solamente nero che più nero non si può, non mi aiuta nessuno sicuramente lo faccio.... mi hanno abbandonato tutti.

Anonimo ha detto...

ciao ho 24 anni... sono sempre triste non ho amici ,solo sofro in questo mondo di merdaaaaa! voglio morireeeee

Anonimo ha detto...

Sono stanco, le cose vanno sempre male.
Spesso sono triste.
Mi sembra di attirare su di me solo indifferenza.

Anonimo ha detto...

ho 28 anni sono stato lasciato da poco da una ragazza splendida che per colpa della mia depressione non ce l'ha fatta, ho perso tutti i giri di amicizie mi rimane qualche conoscente con cui non mi trovo assolutamente a mio agio, il mio lavoo mi fa schifo e non ho più la forza nemmeno di fare le cose più elementari. l'unico motivo che mi induce a non suicidarmi è il dispiacere che darei ai miei genitori che cercano di comprendermi e starmi vicino, penso alla morte come una liberazione dalle soferenze e da un futro che non può essere che grigio ma se con la macchina stò per mi contro un muro l'istinto di frenare mi viene....nessuno vuole veramente morire anche se la vita è cosi dura

Anonimo ha detto...

Cmq,ne dite di cazzate! anch´io soffro e quando penso di morire tutto ritorna apposto come prima,perché so che per morire ci vuole un motivo giusto! Mi sono spesso sentito solo come un cane e senza un centesimo in tasca ma non per questo devo morire.Ci sono bambini in Africa che muoiono per motivi piú validi e no per volontá sua! Perció svegliatevi!!!!! E non osate dire di uccidervi per vostra volontá! Perché c´e gente che muore senza volerlo e purtroppo a causa delle malattie e delle guerre muoiono! Basta cn le cavolate da depressi!

Anonimo ha detto...

sono un ragazzo di 21 anni e anchio ,sono triste, da una vita sono rimasto fuori dal mondo coe un lupo solitario e adesso che devo affrontare la vita con altre persone mi sento male, i ricordi della mia tristezza e della mia infanzia bruciata per colpa di tantissime cose brutte accadute non mi fanno venir voglia di andare avanti e anche se a volte mi sento bene prima o poi non posso far a meno di dare uno sguardo al mio passato e trovare una tristezza inmensa e le occasioni sprecate

come disse uno scrittore, la morte,non è altro che il principio. l'inizio di una nuova strada

Anonimo ha detto...

anch'io vorrei morire..molte volte ero sul punto di farlo, ma qualcosa mi bloccava..io non ce la faccio più..davvero..ogni giorno diventa sempre più dura andare avanti..non ce la faccio più..mi sento uno schifo..nessuno mi vuole bene..a che serve rimanere? non sono utile a niente..mi sento troppo sola..voglio porre fine a tutto questo..nessuno mi capisce..voglio morire..non so neanche perchè sto scrivendo..posso solo dirti che lo capisco..ma sarei un ipocrita a dirti di resistere..perchè io a stento a riesco a farlo..spero solo che questo tuo brutto momento possa passare, senza lascirare alcuna traccia..te lo auguro con tutto il cuore..

Anonimo ha detto...

ciao! sono capitato in questa pagina proprio per il tuo stesso motivo. anke io ho deciso di farla finita. nessuno mi vuole bene. la mia vita è circondata da persone false. non ho amici. tutti mi prendono in giro. non c'è giorno che non pianga. ho provato tante volte ad uccidermi: poco fa mi stavo x buttare dalla finestra della mia casa al secondo piano. la mia vita è una sofferenza. non ce l'ha faccio più. iìmi sento uno skifo... penso che troverò il coraggio di uccierdmi...

Anonimo ha detto...

..Ci sono già tante persone che hanno detto qualcosa. E aggiungermi a questa trafila mi sembra inutile, scontato e patetico. Ma non riesco a fare a meno di farlo. QUANDO HO LETTO IL MESSAGGIO DELLA RAGAZZA, MI E' SEMBRATO DI LEGGERE LE MIE STESSE PAROLE. Ho chiesto aiuto a tante persone, ma nessuno ha veramente cercato di starmi vicino. Tutte chiacchiere. Non so se riuscirò a farcela da sola, lo spero tanto.
Giorgia

Anonimo ha detto...

Sono stufo di sentire gente(se gente si puo' definere)che giudica come un pazzo chi vuol farla finita!
La vita e' un dono,c'é chi avrebbe voluto vivere ma nn c'é la fatta,ci sono i bambini "sfortunati" del terzo mondo,ci sono i malati che lottano per vivere.......RETORICA e schiavismo mentale dovuto alla nostra maledetta religione!
sono ben conscio di essere un "Privilegiato" rispetto ad un bambino africano o ad un malato terminale,ma questo nn fa' si che che io non possa decidere a modo mio della mia vita ,quindi anche se suicidarmi!!...a proposito ho gia perso familiari ed amici per malattie terminali e mio fratello ha 2 tumori! In questo momento sono disoccupato senza una compagna e sicuramente depresso!
ma probabilmente la depressione mi ha chiarito dubbi incompresibili prima!si vive tutti per il profitto per la competizione,prevaricando tutto e tutti in funzione dei nostri bisogni personali,giustificando cosi ogni comporatamento indecente!
gli esseri "umani" sono molto peggio di qualsiasi altra specie sulla terra!il mondo, la vita non sono brutti ...sono gli esseri"umani" che fanno schifo!!!
avendo coscienza di noi stessi rispetto agli altri animali DOVREMMO essere piu' intelligenti!?!?! invece leghiamo ai bisogni giornalieri(cibo,casa,medicine,acqua) il PROFITTO!cosicche' qualcuno prevarichera' o sfruttera' sempre qualcun altro(il classico cane che si morde la coda)....la storia il passato nn ci hanno insegnato niente! E' noi saremmo la specie + intelligente sul pianeta!????????
NOI SIAMO IL VIRUS!

Anonimo ha detto...

ciao... anche io vorrei farla finita... non voglio vivere più, la mia vita fa veramente schifo, sono circontata da persone che non mi vogliono bene, che mi usano solo per avere qualcosa in cambio... il ragazzo che amo sembra non accorgersi minimamente di me, i miei genitori nn ce la fanno più cn me e sn sicura ke se morissi farei un piacere soprattutto a loro... non ce la faccio + a vivere questa vità di *****!

Anonimo ha detto...

Anche a me sembra crollare il mondo addosso, alterno periodi estremamente felici. Ho sofferto tanto nella mia infanzia e ancor di più nell'adolescenza, adesso ho 22 anni..A volte penso al senso della vita e non so darmi una risposta...Pensate che io sono stata lasciata dal mio ragazzo..siamo stati insieme circa 4 mesi. Un paio di settimane dopo ho scoperto di essere incinta...Gliene ho parlato e lui si è sentito una merda...credo...Io ho deciso di abortire anche se molto insicura..non potevo dirlo a nessuno e ho pregato lui affinche facesse lo stesso.La tragicità sta nel fatto che mi ha mandato 2 o 3 sms per vedere come stavo...io gli ho detto che avrei fatto tutto da sola,in realtà speravo che mi stesse vicino...
Tutto cio per dirvi che nonostante tutto cerco di superare questi momenti aspettando anch'io che mi venga mandato un angelo per amarmi.un caro saluto..

Anonimo ha detto...

nn immagini..cara ragazza quanto t capisco..ho 15 anni..vado in una scuola..in cui dopo 2 anni..posso dire d nn essere ancora riuscita ad ambientarmi...avevo una migliore amica..con ei condividevo tutto..finke nn ho conosciuto il io ragazo...da li la mia vita..ha subito degli sbalzi incredibili..i primi mesi..ho passati...momenti stupendi...credo d essere stata sul serio la ragazzapiu felicwe dl mondo...m andava ttto csi bene...finke..dopo circa se mesi...ho scoperto..k lui...lui m aveva tradita...il punto nn e stato qll...da quel giorno ho perso la fiduia...sn diventata paranoica...nn vivo piu bene..so d esere assillante cn lui...ma la paura d perderlo..e tnt...piu passa il tempo e piu lui mi considera sempre d meno.m picchia,m fa sentire una merda e m umilia...tt qst solo xk lo amo troppo....m ha fattto perdere ttt i miei amic...e adx m ritrovo sola a casa...elui kissa dove...nn ne posso piu.in tt qst si aggiunge mio padre..k sta male ..rischia d vere un tumore...a mia famiglia penso siano e unike persone k m voglono vramene bene..ma nn me lo dimostrano...st malissim..la mia via m dite k sesno ha?sn sola...solissima..in qst momento penso avrei tntissimo bisogno dell aiuto..della mia vekkia migliore amica...cn lei m distraevo..e ttt i momenti difficili roiuscivo sempre a superarli..ma lei nn c piu x me...tra l altro adx lei adx hatrovatol il ragazzo...e sta passando ilperiodo piu bello deòlla sua vita..nn ha nemmeno tempo x me...m fa male la cosa....so k i miei problemi nn sn nemmeno paagonabii rispeto a quello d altri..ma ho bisogno dsentirmi dire da qlkn k c tiene a me...ho bisogno d sentirmi importante x qlkn..vorei essere felie...cm tutte le ragazzine della mia età...ma siccome qst nn potrà mai esere possibile...voglio farla finita..

pesciolino1994 ha detto...

Ciao sono un ragazzo di quasi 17 anni e mi kiamo ernesto il 17 giugno 2009 la mia ragazza mi ha lasciato dicendomi un motivo falso poi me ne dice un altro e ora vengo a sapere ke e tornata kon il suo ex e io sto male ho bisogno di morire nn ce la faccio più a vivere soffrendo ...ki mi può dire kome si muore senza soffrire vi prego aiutatemiiiiiiiii...sto male....giuro tnt male...nn vivo più devo morireeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee..

pesciolino1994 ha detto...

ciao mi kiamo ernesro ed h quasi 1 anni...il 17 giugno2009 la mia ragazza mi ha lasciato dicendomi un motivo falso poi me ne dice un altro e ora vengo a sapere ke e tornata kon il suo ex e io sto male ho bisogno di morire nn ce la faccio più a vivere soffrendo ...ki mi può dire kome si muore senza soffrire vi prego aiutatemiiiiiiiii...sto male....giuro tnt male...nn vivo più devo morireeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee..

Anonimo ha detto...

Ciao Ernesto, la stessa identica cosa e successa a me il 10 giugno di un anno fa, e nonostante tutto sto malissimo. Pensavo che il tempo alleviasse le ferite, ma invece sto peggio di allora. Vorrei morire.

Anonimo ha detto...

cavolo...sul serio il tempo...cioè un anno nn t ha fatto dimenticare?io col mio ragazzo sn molto in crisi ultimamente..spesso lui m dice k m vorrebbe mollare..ma k kiudere una storia d un anno è difficile perciò nn c riesce...cavolo io muoio senza d lui...ma sul seerio...x la mia vita nn ha senso senza qst persona...sembrerò patetica...ma c soffro costantemente e vivo cn qst paura...sto male...spero k nn accadi mai ciò....

nicodj93 ha detto...

sono un ragazzo di 15 anni, la vita è uno strazio subito dopo la nascita, ignoraato anke dai suoi stessi genitori ke pensano solo al lucro.. cerco ogni modo di morire, ma nn ci riesco, provando tagliandomi, ingerire il liquido del DDT (sprai anti-zanzare)ecc. ma nn c'è la faccio.. la mia ultima sofferenza è data dal fatto ke io amo una xsona e qst persona contraccambia ma tt va storto, stranamente, x il fatto ke i genitori nn vojono ke la figlia si fidanzi... io nn c'è la faccio +, sto soffrendo troppo, nn sorrido mai e lei è l'unika xsona ke ci riesce o perlomeno ci riusciva, accetto tutti i consigli x una morte indolore

Anonimo ha detto...

Non "morire senza soffrire",ma" Vivere senza soffrire",cioe' sapendo trasformare il dolore in gioia vera ed in enstusiasmo e voglia di vivere.Parole ? No,miei cari,verita' provate e vissute,anche da me che,pur ho bisogno di chi mi ascolta e guidi. So ascoltare,capire,amare il sofferente,scrivimi e sono certo qualcosa troverai.samarese@gmail.com

Anonimo ha detto...

nn ce la faccio più a vivere...tutto è sbagliato...tutto!
Sono fidanzata con un ragazzo da circa 2 anni ma nn lo amo...colpa della mia famiglia ke ha deciso così...li odio!!!
L'unica xsona ke amo so già di nn poterla mai avere xkè,purtroppo,ha già una famiglia!!!
Cerco di sforzarmi ad andare avanti lo stesso ma fingo e nn ne posso più!Ogni volta ke mi sfiora provo così tanto skifo ke mi kiudo in bagno e vomito!
Nn ce la faccio...nn ci riesco!
Qst nn è vita...se penso ad un futuro con lui....preferisco andar via!

nessuno ha detto...

sono un ragazzo di 20 anni e penso costantemente al modo di farla finita cerco di credere in dio ma nn ci riesco perche nn riesco a credere a un entita superiore cosi meschina e ingiusta vedo tutto intaorno a me persone felici che si divertono e che hanno tutto dalla vita anche se nn se lo meritano affatto mi reputo una persona per bene e che cosa ho avuto in cambio? calci in culo gia dai primi anni della mia merdosa vita a 4 anni ho perso mio padre anzi nn lo perso e stato lui a decidere di fregarsene di me e da quel tempo nn lo piu visto mia madre del resto ha fatto lo stesso per 8 anni ho vissuto con mia nonna dall eta di 4 fino ai 12 mentre mia madre stava viaggiando per il mondo divertendosi nn me li scordero mai quei otto anni il frigo costantemente vuoto la fame e il freddo ve lo immagginate avvevo solo 4 anni ma che cosa ho fatto a dio per meritarmelo? quando avevo 13 anni mia madre mi vergogno a chiamarla cosi si e ricordata di avere un filglio ora abbito con lei ma nn passa un giorno che nn mi ricordi quanto sono inutile e che nn mia ha mai voluto. creco di andare avanti ora ho 20 anni sto per diplomarmi lavoro e cerco di mettermi qualche soldo da parte perche so che appena diplomato lei mi sbattera fuori di casa lo stesso giorno. nn so dove andro e che cosa faro mi sento cosi solo. voglio farla finita nn ho nessuno per cui vivere e nessuno piangera la mia morte lunica cosa che mi tiene ancora in vita e la speranza, la speranza che verranno giorni migliori che anche io saro felice che questo incubo prima o poi finira ogni giorno vado a dormire con la voglia di nn svegliarmi mai piu voglio morire perche nn mi sento vivo la mia nn e una vita ma solo un tirare avanti con la costante incertezza del domani nn mi ricordo nemmeno quando e stata lultima volta che ho riso nn so quanto potro resistere

Anonimo ha detto...

Salve a tutti,ho 41 anni e soffro tantissimo come tutti voi da 11 anni.Prima la mai vita era strafelice, un marito dolcissimo che mi accudiva in tutto,e già due filgi da amare.Poi un giorno vidi mio marito in una situazione ambigua accanto ad una infermiera..e da li'..un Tornado di dolore tremendo mi attanagliò il cuore.Da quel giorno ogni giorno che ho continuato a vivere con lui per i miei filgi..diventavano solo e sempre più orrendi,litigi aggressioni da parte sua, e non mi "sentivo piu' amata"come prima...Ho perso ben dieci anni tutti a chiedergli cosa gli fosse successo in quella circostanza...e solo in questo ultimo anno ho forse capito che anche a me quel giorno successe uno Scch tremendo e che il mio cervello mi fece credere che lui avesse commesso verso la infermiera un atteggiaento non rispettoso nei mieiconfronti(tipo tradita) ed ivnece fu che io non conoscevo di me stessa che ero tanto fragile e tantissimo sensibile e che Mai mi sarei dovuta trovare a vederlo accanto ad un altra donna.Ora che so attanagliata nei ricordi dello schoch che ci presi..e che da anni piango e da anni "non riesco + a sentire che mi ama e che nessuno mi amerà mai..sento solo la morte che mi chiama come fosse un fantasma..ed io cerco sempre di respingere in me e dentro di me quel richiamo..e sapete perche?
perche'la Paura + grossa sarebbe quella che anche dopo essersi ammazzati magari la morte continua a chiamarci...a quel punto capiremmo forse che la morte e' solo un simbolo, un bivio della nsotra vita che ci dice:"che fai allora, ti decidi ad ammazzarti o cerchi di capire che io ti sto dicendo di non farlo e di svegliarti e riprenderti e non pensarci + "..Lo so vi sembro una folle a dirvi cosi'..ma io ci lotto tutti i giorni con la mrote che chiama...ma io ho sempre avuto paura sin da piccola della mrote..e non gli do retta e vorrei sin da oggi diventare la vostra amica, scrivetemi e non rimandate a domani di credere che a noi non ci amerà nessuno o che a nessuno gliene frega di noi..a me me ne frega di voi senno' non scrivevo.
Poi credo una cosa, noi siamo milgiori di tanti..le nsotre debolezze fisiche o emozionali..ci rendono unici..credetemi!!
Aspetterò con gioia i vostri scritti e non tentate + dif arvi del male tanto occorre conviverci e troveremo assieme il modo..almeno proviamoci.
Intanto vi invio un abbraccio enorme, io non so voi..ma mi sento già un pochino melgio all'idea che mi risponderete.
Vi lascio la mia email anche:roby1102@tiscali.it

Anonimo ha detto...

Ciao, mi chiamo Roberta,su per giù la sofferenza che ci fa stare cosi' male e' simile a tutti a come leggo dai vostri scritti,ma quando siete seduti davanti al pc che credo sia per noi..come una amico che ci ascolta perche' scrive ciò che noi pensiamo...ed amico perche' ci fa compagnia nelle ore in cui ci sediamo davanti.Io col tempo durante la sofferenza tragica che vivo da anni ho scoperto di me attitudini ch anni fa non sapevo neppure di avere..(mi riferisco a prima che soffrissi )ve lo dico perche' credo che sia capitato anche a voi di scoprirvi delle risorse di voi stessi e che magari ancora forse non avete dato spazio a queste risorse nuove.
Ad esempio mi sono scoperta una scrittrice di poesie istantanee,ho scoperto una passione per creare vignette tipo barzellette divertenti, o tentare di scrivere un libro o disegnare senza pensare al soggetto di disegno...tutte qualità che tanti anni prima non avevo per nulla.Provate quando siete davanti al vostro pc ad uare il pc per creare...invece e solo per ancor + intristirvi..(io vi comprendo io non ho avuto mai ne genitori ne nessuno che mi consolasse o aiutasse quando sto male)sicche' so tutte energie mie, della mia persona...ma sarebbe bello ocndividere con voi le nostre passioni no?Scoprire che sappiamo fare delle cose nuove o divertenti..non vi pare?Pensate cosa potrebbe generare sta mia idea cosi' semplice che vi ho appena detto:"Tutti quelli come noi..che trasformassero il momentaccio che ci rpende e che ci fa stare malissimo dentro di noi..in momento invece creativo di condivisioni di tutti noi"meglio di qualsiasi terapia..o per lo meno in aggiunta di tanto umore positivo che ci aiuterà a ricostruirci le cellule danneggiate dal troppo stare male...si lo diceva anche mio nonno..piangere troppo e troppo a lungo porta ad un indebolimento delle difese dell'organismo e questo a lungo andare diminuisce anche le sostanze che abbiamo addosso di nutrienti sia per la nsotra mente che epr il nsotro corpo..non sono medico ma anche la passione del "capire" ho scoperto di possedere...sicche' datemi retta,cercate di fare come me..tirate fuori la grinta nel momento di peggior pessimismo emozionale che avrete e pensate alle cose ganze e simpatiche che ho scritto vedrete che pian piano troverete gusto anche voi a passare del tempo al pc a creare e vi sentirete soddisfatti di voi, riderete al posto di piangere e vi sentirete orgogliosi di lottare con la vostra volontà contro quell'orrendo mostro che e' sta sofferenza.Allora regola numero uno:"Da quando mi leggerete iniziate a scrivere un elelnco delle cose simpatiche e positive che vi piacciono", e provate pian piano a metterle in pratica..sarò felicissima di aiutarvi a capire le attitudini che potreste avere..scrivetemi.

scrivimi a :roby1102@tiscali.it
rispondo a tutti.

Anonimo ha detto...

ho 25 anni, un anno fa ho perso mio padre, ho un lavoro molto precario , guadagno poco (non arrivo a 1000 facendo molto straordinario...43 ore alla sett), sono single da 5 anni, non sono affatto ricco...persone che mi guardino dentro nemmeno l'ombra...uno schifo.
però vado avanti lottando, il giorno che non ce la farò + prenderò il treno e girerò una serie di paesetti lungo la costa, spenderò quei due soldi che ho e boh...almeno dirò che la mia vita l'ho vissuta come volevo a seconda delle mie possibilità...
non pensare al suicidio come soluzione, pensa alla soluzione + adatta a quello che vuoi dentro te stessa.
analizzati , comprenditi e qualunque sia la strada, anche la + strana e assurda, seguila, ma non il suicidio.
un bacio di tutto cuore, io ti capisco

Anonimo ha detto...

senti hai 19 anni ce la vita tutta davanti te mentirai si te dico che me interessa quellecosa ma mio fratellino ne aveva 16 anni e morto 3 settemana fa e nn riesco ancora a credere vorrei tirareme il cori a mano per sofrire al massimo per morire ma ho mia moglia che dietro di me! ma nn me interessa niente di niente tutto quello che ho fatto era per lui sopportavo il mio lavoro la vita di merda e tante cose per che ce era lui ma ora voglio solo ragiungerlo per che mi hanno tagliato le gambe per andare avanti! ma non ce riesco ,il fatto che tu te voi uccidere per cosi poco mi fa tanto rabbia per che ce gente che nn ha avuto possibilita per andare avanti e farse un futuro come mio fratello lo cresciuto io come mio figlio per che abbiamo avuto una famiglia di merda era l unico so cui potevo contare un giorno si godeva ogni attimo della sua vita al massimo ma cazzo nn so cosa ho fatto di male o ha fatto di male? per miritaresi una vita cosi le cose che me fanno stare piu male che lui adesso poteva vivere bene per che me sono sacrificato per lui ma ormai io nn ho piu raggioni per vivere !in tanto mi dicono ce tua moglia? ma lei non era mio fratello con lei poteva finire tutto e basta? ma con lui sarebbe stato sempre al mio fianco cazzo abbi coraggio e afronta tutti i tuoi problema e vai avanti per che tutti abbiamo qualecuno che ce vuole bene! e starebbe sempre con noi fallo per la gente come mio fratello che tu la chance ce lei!

Anonimo ha detto...

SE NON HAI UN MOTIVO VALIDO PER VIVERE NON NE PUOI AVERE NEPPURE UNO ACCETTABILE PER MORIRE!! PERCHè DARTI ANCHE QUESTA SOFFERENZA E SCONFITTA SENTENDOTI CINQUE MINUTI PRIMA DI QUESTO GESTO IL PEGGIO DI CIò CHE TI HA PORTATO A COMPIERLO. VIVI COSCIENTE DEL FATTO CHE PRIMA O POI QUESTO PRIVILEGIO TI SARà TOLTO. VIVI RICORDANDOTI CHE NON SEI IMMORTALE E CHE ARRIVERà QUEL GIORNO FORSE PROPIO NEL MOMENTO IN CUI NON SAREBBE DOVUTO ARRIVARE. VIVI COSì COME VIENE PRIVILEGIANDO I TUOI INTERESSI I TUOI GUSTI. SENZA PENSARE A NESSUNO. SE QUA IL MONDO FA SCHIFO ALLORA FAI UNA SCELTA DRASTICA E VAI AD AIUTARE CHI STA PEGGIO DI TE! FAI DEL VOLONTARIATO VAI IN MEZZO A GENTE CHE NON TI GIUDICA MA CHE HA BISOGNO DEL TUO AIUTO E CHE SAPRà RINGRAZIARTI. BUTTA IL CELLULARE, LA TELEVISIONE, CANTA AL KARAOKE A SCUARCIAGOLA ANCHE SE SEI PIù STONATO DI UNA CAMPANA, RIDI COME UN PAZZO SE PENSANO CHE TU SIA UN INCAPACE E SCRIVI CIò CHE TI TURBA SU MILLE FOGLI E POI BRUCIALI CANCELLANDOLI ANCHE DALLA TUA MENTE, VAI A LAVORARE PER COMPRARTI CIò CHE TI PIACE E NON PERCHè DEVI FARLO....NON DARLA VINTA AL SISTEMA MA CANCELLALO PERCHè NON SEI TU CHE VUOI MORIRE MA è IL SISTEMA CHE SI BEFFA DI TE E TE LO FA CREDERE DEVI INVESTIRE LA TUA GOCCIA NEL MARE IMPORTANTE PER RIEMPIRLO COMPLETAMENTE CHE HA LO STESSO VALORE E PESO DEGLI ALTRI....ECCO QUESTO è IL MODO PER ASPETTARE LA FINE CON MENO SOFFERENZA POSSIBILE!!!

Anonimo ha detto...

Giovane, non avere paura a quanto pare ci passano tutti in questa situazione, sei solo nel momento in cui devi decidere se diventare carne o pesce. Ti posso assicurare che se trovi qualcuno che stimi questo ti aiuterà a superare questo periodo e ti darà una mano a scegliere la tua categoria asd, ascolta sò che in questo momento ci credi davvero ad un logaut ma credimi è solo una fase, una volta superata ritornerai a vivere. Io ne ho passate di cose nella mia vita anche se ho 31anni, piuttosto ti do un consiglio stai attento a scegliere la ragazza non prendere quella che luccica di più ma cercala nella penombra. Isomma io non so nemmeno se leggerai queste righe, ma forse qualcuno che vuole morire qui ci sta... io ci sono capitato per caso, la mia ragazza lo leggeva quindi adesso vado a parlare con lei... maronna santa con sti giovani...asd

Anonimo ha detto...

Io alla vostra giovane età avrei spaccato il mondo...ero pieno di fiducia, determinazione, ambizione e di sogni...e più o meno tutto mi andava bene...era un'età dove tutto riesciva a scivolare...mi divertivo, studiavo, mi sono laureato, nessun problema sociale, tanti amici e anche ragazze...ma 10 anni dopo...tutto cambia...ti rendi conto che se non sei nessuno sarai costretto solo a sopravvivere e cercare di farlo per il solo motivo di essere al mondo...senza poterne ricavare piacere, gioia o soddisfazioni...non hai modo di metterti in mostra e di farti apprezzare per quello che sei...ti chiedi se la condizione in cui ti trovi, ossia di dover rinunciare a sognare e ridurti solamente a sopravvivere si possa chiamare VITA...e soprattuto se ne valga la pena continuare a "viverla"...io sinceramente inizio a dubitarne...sarò un debole...? Forse...ma per ora ho perso diverse battaglie...e a suon di sconfitte prima o poi ci si deve ritirare da questa grande GUERRA...prima finisce e meglio è...
Io ho chi mi vuole bene e se sono ancora qui adesso credo proprio che sia per loro...anche se non so per quanto durerà ancora...
Ma voi siete troppo giovani...avete ancora tempo e il DOVERE di provarci!

Anonimo ha detto...

Ciao, purtroppo anche io sono nella tua stessa identica situazione..vorrei solamente avere una vita tranquilla ma non sono più in grado di averla..come è brutto il mondo

Anonimo ha detto...

ho 42 anni a ottobre a da 6 mesi che sono una persona morta dentro ora cerco la morte totale qualcuo mi puo aiutare a morire nn cerco tanto

Anonimo ha detto...

ho 42 anni a ottobre a da 6 mesi che sono una persona morta dentro ora cerco la morte totale qualcuo mi puo aiutare a morire nn cerco tanto

Anonimo ha detto...

Anch'io non ne posso più della scuola.

Solo che faccio l'insegnante.

Vivo perché le montagne non ridono e i vermi non cantano.

Anonimo ha detto...

Ah, mia sorella si è ammazzata un decennio fa.

Sostanzialmente ha fatto bene, se era quello che voleva.

Io non ho le palle per una cosa del genere.

Anche se, diceva Pavese, "donnette l'hanno fatto".

Anonimo ha detto...

Hey, ascolta una cosa... Succede che a volte Dio consente che la vita ti metta sottosopra... e lo sai il perché? Per farti imparare a vivere nel modo giusto...
Impara dalla sofferenza, poiché è da quella che nasce l'esperienza delle cose... e ricorda questa frase scritta da Thomas Adams: ''Nessuno arriva in paradiso con gli occhi asciutti''

Anonimo ha detto...

ciao sono un ragazzo di quasi 17 anni , ho vissuto una vita bruttissima ..... da quando sn nato ho avuto mille sofferenze .... ho mille amici ma nessuno puo o cerca di aiutarmi !!
ho visto scene bruttissime del tipo MIO PADRE KE PICCHIAVA MIA MADRE x delle cavolate .... io nn posso uscire la sera e adesso nemm il pomeriggio .... adesso ke sn cresciuto mi da le botte anke a me e io mi rinchiudo in camera tutto il gg ma nn serve a ntt perkè nn ho nessuno .... ogni notte chiedo a dio se puo farmi morire ... ma n mi da mai nessun segno !! io nn ci riesco o piu ke altro nn ho il coraggio !! vorrei solo morire per far un favore a tutti .... e soprattutto a me stesso !! LA MIA ragazza mi ha lasciato x il suo ex e io riuscivo andare avanti dolo x lei !! ADESSO NN HO PIU NNT .... MIO PADRE MI HA IMPOSTO UN ANNO E MEssO DI PUNIZIONE .... solo x una sigaretta !! TNTN SCRIVERE QUA NN SERVE A NNT... VOLEVO SOLO SFOGARMI CN QUALKUNO KKE HA I MIEI STESSI PROBLEMI..... MIO PADRE è SKIZZOFENICO E MI SA KE SE NN MI AMMAZZO IO MI AMMAZZA LUI MENTRE DORMO !! nn vi chiedo una mano perkè nn la voglio..... VOGLIO MORIRE E GRAZIE AL CONSIGLIO DI UNO DI VOI....... DOMANI LO FARò !!

Anonimo ha detto...

me ne fotton dei vostri tentativi io voglio MORIRE DAVVERO CAZZO!!,..E NON MI RACCONTATE CHE LA VITA E' BELLA E BLA BLA BLA..CAXXO
2 TENTATIVI DI VENE TAGLIATE E SEMPRE SALVATAMI SON ROTTA IL CAZZO COME POSSO MORIRE IN PACE E' UN MIO DIRITTO!! NON VOGLIO VIVERE E NON CREDO IN DIO CAZZO!! ME NE FOTTO I AIUTATE SI O NO?? SENNO' BFANCULO PURE A VOI!! TSNTO PRIMA O POI CE LA FAR0'

Anonimo ha detto...

salve, leggo i vostri commenti e vedo un po' di me stessa in qualcuno di voi.ho 30 anni ed anch'io voglio farla finita ma non so come e quando. so solo che ho deciso che non voglio piu' vivere in questo mondo. almeno il mondo che mi circonda mi fa soffrire e non ce la faccio piu'.
sono figlia unica, ho 2 genitori 80enni e viviamo in una città del nord italia. io sono stata licenziata da un anno e per non dare un dispiacere ai mniei e per non sentirmi rrecriminazioni non ho detto nulla a casa. ogni giorno esco di casa come se andassi a lavorare e vago per la città con il solo scopo di far passare questo maledetto tempo libero che mi divora. nessuno sa della mia situazione. non ho un ragazzo. non ho un vero amico o amica a cui poter raccontare tutto senza essere tradita. arrivano giorni che ho un euro in tasca perchè l'ho rubato dalla borsa di mia madre e con quell'euro devo stare tutto il giorno. amore???? dov'è l'amore??? esiste????? ho provato a frequentare ambieti parrocchiali. risultato? ho ceduto alla corte del mio parroco, mi sono innamorata di lui, mi sono fatta mettere le sue mani addosso e quando non ho voluto fare l'amore con lui, il caro prete mi ha scaricato portandosi a letto altre donnine davanti ai miei occhi. non so se lo amo o lo odio di piu'. sta di fatto che solo lui è riuscito a darmi un po' di quell'amore di cui ho tanto bisogno ma ora mi sento arida, inutile ed anche sporca perchè lui non mi vuole.
questa è la mia vita. ed allora???
non ho soldi, non ho lavoro, amo un prete. da dove inizio, da dove mi costruisco un futuro??? io vedo solo nero intorno a me. cazzo. voglio morire. che Iddio mi ascolti! almeno questa volta!

nicola ha detto...

ogni volta che penso al suicidio..."e stanotte e una di quelle notti "

passo del tempo a guardare le foto di me da bambino ...dei miei genitori cugini e sorelle...

passo cosi una mezz'oretta e tutto un pò passa...anche se comunque mi sento vittima dello stato e di questo regime chiamato democratico !!

ho dato fuoco a 2 macchine dei carabinieri, vorrei una pistola per ammazzare chi se lo merita...

ma alla fine c'e da capire che il vero stronzo e gesu cristo "che poi manco esiste"

come la catena alimentare e una cosa ingiusta "in se per se "

anche il nostro stile di vita e ingiusto

come la legge non vuol dire giustizia ,bisogna anche capire che possiamo suicidarci o no ...il mondo continua lo stesso!

Anonimo ha detto...

Forse non dovrei permettermi di parlare. Ho 25 anni e una vita normale, più dura della media ma normale. Talmente anonima o, forse, solo diversa dai miei sogni che, a volte, quasi mi schiaccia. Non che io abbia chissà quali pretese nella vita. Credo solo che l'amore, l'amicizia, il rispetto e un lavoro che, dopo anni di solitudine e fatica sui libri ti permetta almeno di tirare a campare, siano un diritto sacrosanto di tutti. Purtroppo è anche l'attuale situazione di vita che non ci permette questo, oltre ai problemi, più o meno grandi che ognuno ha. Ho pensato spesso pure io di farla finita. Anche adesso. Per questo sono finita qui. Per ora ho solo la rassegnazione di voler continuare a lottare per quel poco di vita che mi spetta, che spetta a ognuno di noi. Io vorrei provare a dire ad ognuno, secondo le proprie possibilità di lottare per riprendersi i propri sogni. Al diavolo se siamo perdenti. Questa terra spetta anche a noi. Basta

Anonimo ha detto...

Forse non dovrei permettermi di parlare. Ho 25 anni e una vita normale, più dura della media ma normale. Talmente anonima o, forse, solo diversa dai miei sogni che, a volte, quasi mi schiaccia. Non che io abbia chissà quali pretese nella vita. Credo solo che l'amore, l'amicizia, il rispetto e un lavoro che, dopo anni di solitudine e fatica sui libri ti permetta almeno di tirare a campare, siano un diritto sacrosanto di tutti. Purtroppo è anche l'attuale situazione di vita che non ci permette questo, oltre ai problemi, più o meno grandi che ognuno ha. Ho pensato spesso pure io di farla finita. Anche adesso. Per questo sono finita qui. Per ora ho solo la rassegnazione di voler continuare a lottare per quel poco di vita che mi spetta, che spetta a ognuno di noi. Io vorrei provare a dire ad ognuno, secondo le proprie possibilità di lottare per riprendersi i propri sogni. Al diavolo se siamo perdenti. Questa terra spetta anche a noi. Basta

Anonimo ha detto...

Forse non dovrei permettermi di parlare. Ho 25 anni e una vita normale, più dura della media ma normale. Talmente anonima o, forse, solo diversa dai miei sogni che, a volte, quasi mi schiaccia. Non che io abbia chissà quali pretese nella vita. Credo solo che l'amore, l'amicizia, il rispetto e un lavoro che, dopo anni di solitudine e fatica sui libri ti permetta almeno di tirare a campare, siano un diritto sacrosanto di tutti. Purtroppo è anche l'attuale situazione di vita che non ci permette questo, oltre ai problemi, più o meno grandi che ognuno ha. Ho pensato spesso pure io di farla finita. Anche adesso. Per questo sono finita qui. Per ora ho solo la rassegnazione di voler continuare a lottare per quel poco di vita che mi spetta, che spetta a ognuno di noi. Io vorrei provare a dire ad ognuno, secondo le proprie possibilità di lottare per riprendersi i propri sogni. Al diavolo se siamo perdenti. Questa terra spetta anche a noi. Basta

Anonimo ha detto...

Io in questo preciso momento vorrei morire ho tutta la mia famiglia contro,mi criticano sempre qualsiasi cosa faccio mentre mio fratello dice una cazzata e ci ridono su onorandolo come fosse un dio! ho cercato di farmi accettare diciamo ma appena aprivo bocca mi fissavano male volevano una ragazza zitta che aspettasse il suo momento per sposarsi,ma io non sono affatto come pensano loro e non sarò come vogliono loro quindi non so se aspettare altre 3 o 4 anni e uscire fuori dalle palle o morire adesso! Consigliatemi! Si sono arrabbiati pechè mi hanno visto fumare mia mamma mi ha detto perchè fumi? cosa ti manca? ma quando nella tua vita serve un padre che non ce più e una madre meno maschilista e una famiglia più comprensiva e un fratello che non ti dia della puttana solo perchè ti fai la tinta o ti trucchi un pò avere in torno amici falsi e averne pochi veri e non poter vivere la mia storia d'amore per colpa di loro non saprei adesso mi vogliono lasciare a casa non mandarmi più a scuola e non darmi più soldi per non fumare ma non penso lo faranno! però passerò un brutto periodo da sola quindi consigliatemi cosa fare grazie in anticipo.

Anonimo ha detto...

cercar di rincuorare qualcuno che soffre al punto di desiderare la morte non credo serva a molto. Chi desidera morire oramai è sordo e può sentire solo se stesso.
Un modo indolore per morire? Il colpo di pistola alla tempia. Nella frazione di secondo in cui il proiettile devasta il cervello quest'ultimo non ha il tempo di reagire e trasmettere a se stesso il senso di dolore.
Oppure, per chi non ha un'arma da fuoco, il vecchio metodo dell'intossicamento da gas di scarico dell'auto, previa sonora sbronza che travalichi possibilmente la soglia del coma etilico.
Ecco due metodi, ma il coraggio? Il coraggio non si produce con nessun metodo. Il coraggio nelle persone che desiderano morire non esiste più. Se n'è andato insieme alla voglia di vivere. Quindi non resta che riprendersi la vita o sperare nella follia.
E su quest'ultima, gli aspiranti suicida sono già sulla buona strada.

Anonimo ha detto...

sono una ragazza di 18anni o scelto di convivere con il mio fidanzato andando contro di tt e ora lui si comporta male sarà orgolio ma sono triste sto male e ogni giorno k passa vgl farla finita va gia da tnt anni questa cs e quando sn vicina nn ci riesco vorrei cn il cuore chiudere gli okki e nn aprirli piu e smettere di soffrire1vlt x tt....

Anonimo ha detto...

carissima non so quante volte ho provato a uccidermi ho riempito la mia vasca e son stata il più a lungo possibile sotto, ho preso un accendino e per poco nn infiammavo il giardino,sono andata sul terrazzo del mio palazzo e ho cercato si suicidarmi a soli 7 anni volevo scappare, insomma ho cercato in tutti i modi di togliermi dal mondo eppure nn ci riesco. ora ho 12 anni e ancora voglio uccidermi, non ce nessuno che mi ama e allora cosa ci sto a fare qui! per soffrire ancora di più della morte. nn so se la tua vita o la mia sarà felice ma stanne certa che nn puoi morire senza soffrire. anche durante e dopo la morte(credo) soffrirai io comunque ci proverò ancora perchè sono veramente stufa!
ciao!!

Anonimo ha detto...

voglio allontanarmi dalla vita...inizierò la ''cura'' stanotte...leggerò un ultimo libro...ricorderò...piangerò...sognerò...e mi lascerò morire.Ho avuto tutto dalla vita e non l ho saputo apprezzare e farne buon uso.non merito questa vita...

Anonimo ha detto...

lo so ke sarebbe complicato ma avete provato a parlarne con i vostri genitori?

Anonimo ha detto...

anch'io a 33 anni non ho più voglia di vivere sono religiosa penso al suicidio come ad una morte contro DIO, e chissà se dopo questa vita triste non mi tocca l'inferno....allora prego di morire ...che mi venga una brutta malattia...il mio sogno il mio desiderio più grande è morire......a volte immagino di ingoiare tutte le medicine che devo prendere, vorrei essere folle a tal punto di farlo.

Anonimo ha detto...

Sono entrata qui per il tuo stesso motivo. Molte persone credono che la vita sia bella, nonostante i brutti momenti. Ma non sa che cosa passi tu, o cosa passo io...o chiunque stia davvero male. Oggi è pasquetta, ed io mi ritrovo sola a casa, sola. Come ieri. Come tutte le feste. Se il mio ragazzo prende un impegno con me, dopo poco se ne va... Come oggi. Dicendomi che ritorna più tardi. E mi lascia sempre sola. Sembro matta, urlo da sola, per quanto sono nervosa ho il mal di stomaco e vomito. Tutte le persone che fingono di essere amici, si sono comportati da infami. E sono spariti. Quando faccio qualcosa, ci metto tutto il cuore e mi impegno al massimo. E i miei genitori invece dicono che non faccio nulla o se lo faccio è tanto per! Non ce la faccio più... Sono troppe le cose che non vanno... So che il taglio delle vene è lento ma indolore... Spero di trovare il coraggio. Così voglio vedere se hanno ancora da criticarmi tutti o hanno sensi di colpa. È inutile uno psicologo perché io ci vado ma non serve a un caxxo. Rispondete.
'92

Anonimo ha detto...

vorrei morire ma nn ci riesco ce sempre qualcosa ke mi ferma volio farla finita

SEM ha detto...

CHI NON HA PENSATO ALMENO UNA VOLTA DI "CHIUDERE" CON TUTTO E TUTTI E ANDARSENE, FARLA FINITA....PENSARE CHE NON CI POSSA ESSERE UNA VITA MIGLIORE OPPURE UNA VIA DI USCITA AI NOSTRI PROBLEMI ? LO SO CHE QUANDO CI SI PENSA SI PROVA UN SENSO DI LIBERAZIONE, UNA SORTA DI PARADOSSALE PACE E TRANQUILLITA'.....!! LA MIA VITA...? E' COME TANTE ALTRE VITE, MA SE MI GUARDO ATTORNO CAPISCO CHE ANCHE SE HO MENO DI MOLTE ALTRE PERSONE, SE SOFFRO PIU' DI ALTRE PERSONE............SO DI ESSERE UNICA....CON POCO.......MA UNICA....NON E' UNA MAGRA CONSOLAZIONE !!!! HO DATO TANTO E TROPPO SENZA VOLERE NULLA IN CAMBIO E NON HO AVUTO NULLA...MI SENTO COMUNQUE RICCA DENTRO...........NON SONO FRASI FATTE E NON E' RETORICA, CI VUOLE TANTA FORZA DI VOLONTA'PER ANDARE AVANTI E SE NON CI DA CORAGGIO NESSUNO DOBBIAMO FARCI FORZA DA SOLI.......IL CHE' E' MOLTO MOLTO DIFFICILE. HO PENSATO TANTE VOLTE, COME MOLTI DI VOI,AD ANDARMENE IN PUNTA DI PIEDI, MA QUANDO CI PENSO....PENSO A MIO PADRE MORTO DI CANCRO A 44 ANNI CHE AVEVA TANTA TANTA VOGLIA DI VIVERE E CHE AVREBBE FATTO QUALSIASI COSA PER POTER VIVERE, CHE NEL MOMENTO DELLA MORTE E DELLA SOFFERENZA FISICA E PSICOLOGICA ERA LUI CHE DAVA CORAGGIO A ME E SI PREOCCUPAVA DEL FATTO CHE MI AVREBBE LASCIATO SOLA A 16 ANNI AD AFFRONTARE TUTTE LE DIFFICOLTA' DELLA VITA SENZA UNA GUIDA, SENZA UN PUNTO DI RIFERIMENTO. ECCO....SE SOLO PENSO A QUESTO MI VERGOGNO DEL SOLO FATTO DI POTER AVER PENSATO DI RIFIUTARE QUESTO GRANDE DONO CHE E' LA VITA....POSSO DARE TANTO E TANTO AMORE ED ESPERIENZA MOLTO PIU' DI ALTRE PERSONE A CHIUNQUE NE AVRA' BISOGNO.OGNUNO VIVE LE COSE A PROPRIO MODO E SULLA PROPRIA PELLE E NON SI DEVE GIUDICARE NESSUNO...CONSIGLIARE MAGARI SI.... QUANDO SI PENSA DI AVER TOCCATO IL FONDO E CHE NIENTE E NULLA CI POSSA RIALZARE..ECCO CHE, QUANDO MENO CE LO ASPETTIAMO,C'E' SEMPRE UN QUALCHE COSA, SEPPUR UNA PICCOLA COSA, CHE CI PORTA SU....E' COSI', SIATE FIDUCIOSI CHE E' COSI', NON PERDETEVI D'ANIMO....SI SA CHE CHI NON HA VISSUTO LE NOSTRE ESPERIENZE NON POTRA' MAI CAPIRE, NON ASPETTIAMOCI NULLA DA NESSUNO, LA FORZA LA DOBBIAMO TROVARE DENTRO DI NOI....NON PERDETE MAI LA FIDUCIA IN VOI STESSI...MAI....!!! SIETE UNICI E NELLA VOSTRA/NOSTRA UNICITA', NELLE DIFFICOLTA' SIAMO PIU' FORTI.....PIU' SENSIBILI PERCHE' ANCHE SOLO DA UNO SGUARDO POSSIAMO CAPIAMO TANTE TANTE COSE....
UN FORTE ABBRACCIO SAMANTHA

SEM ha detto...

CHI NON HA PENSATO ALMENO UNA VOLTA DI "CHIUDERE" CON TUTTO E TUTTI E ANDARSENE, FARLA FINITA....PENSARE CHE NON CI POSSA ESSERE UNA VITA MIGLIORE OPPURE UNA VIA DI USCITA AI NOSTRI PROBLEMI ? LO SO CHE QUANDO CI SI PENSA SI PROVA UN SENSO DI LIBERAZIONE, UNA SORTA DI PARADOSSALE PACE E TRANQUILLITA'.....!! LA MIA VITA...? E' COME TANTE ALTRE VITE, MA SE MI GUARDO ATTORNO CAPISCO CHE ANCHE SE HO MENO DI MOLTE ALTRE PERSONE, SE SOFFRO PIU' DI ALTRE PERSONE............SO DI ESSERE UNICA....CON POCO.......MA UNICA....NON E' UNA MAGRA CONSOLAZIONE !!!! HO DATO TANTO E TROPPO SENZA VOLERE NULLA IN CAMBIO E NON HO AVUTO NULLA...MI SENTO COMUNQUE RICCA DENTRO...........NON SONO FRASI FATTE E NON E' RETORICA, CI VUOLE TANTA FORZA DI VOLONTA'PER ANDARE AVANTI E SE NON CI DA CORAGGIO NESSUNO DOBBIAMO FARCI FORZA DA SOLI.......IL CHE' E' MOLTO MOLTO DIFFICILE. HO PENSATO TANTE VOLTE, COME MOLTI DI VOI,AD ANDARMENE IN PUNTA DI PIEDI, MA QUANDO CI PENSO....PENSO A MIO PADRE MORTO DI CANCRO A 44 ANNI CHE AVEVA TANTA TANTA VOGLIA DI VIVERE E CHE AVREBBE FATTO QUALSIASI COSA PER POTER VIVERE, CHE NEL MOMENTO DELLA MORTE E DELLA SOFFERENZA FISICA E PSICOLOGICA ERA LUI CHE DAVA CORAGGIO A ME E SI PREOCCUPAVA DEL FATTO CHE MI AVREBBE LASCIATO SOLA A 16 ANNI AD AFFRONTARE TUTTE LE DIFFICOLTA' DELLA VITA SENZA UNA GUIDA, SENZA UN PUNTO DI RIFERIMENTO. ECCO....SE SOLO PENSO A QUESTO MI VERGOGNO DEL SOLO FATTO DI POTER AVER PENSATO DI RIFIUTARE QUESTO GRANDE DONO CHE E' LA VITA....POSSO DARE TANTO E TANTO AMORE ED ESPERIENZA MOLTO PIU' DI ALTRE PERSONE A CHIUNQUE NE AVRA' BISOGNO.OGNUNO VIVE LE COSE A PROPRIO MODO E SULLA PROPRIA PELLE E NON SI DEVE GIUDICARE NESSUNO...CONSIGLIARE MAGARI SI.... QUANDO SI PENSA DI AVER TOCCATO IL FONDO E CHE NIENTE E NULLA CI POSSA RIALZARE..ECCO CHE, QUANDO MENO CE LO ASPETTIAMO,C'E' SEMPRE UN QUALCHE COSA, SEPPUR UNA PICCOLA COSA, CHE CI PORTA SU....E' COSI', SIATE FIDUCIOSI CHE E' COSI', NON PERDETEVI D'ANIMO....SI SA CHE CHI NON HA VISSUTO LE NOSTRE ESPERIENZE NON POTRA' MAI CAPIRE, NON ASPETTIAMOCI NULLA DA NESSUNO, LA FORZA LA DOBBIAMO TROVARE DENTRO DI NOI....NON PERDETE MAI LA FIDUCIA IN VOI STESSI...MAI....!!! SIETE UNICI E NELLA VOSTRA/NOSTRA UNICITA', NELLE DIFFICOLTA' SIAMO PIU' FORTI.....PIU' SENSIBILI PERCHE' ANCHE SOLO DA UNO SGUARDO POSSIAMO CAPIAMO TANTE TANTE COSE....
UN FORTE ABBRACCIO SAMANTHA

Anonimo ha detto...

Post datato ma argomento semprevedre: il suicidio. Beh, che dire? Io so bene cosa vuol dire fantasticare in continuazione sulla propria morte, lo faccio da almeno 2 anni, di continuo. Tutto questo a causa di persone sbagliate che mi hanno distrutto la vita. E, in primis, a causa mia, del mio carattere mite che non è in grado di gestire alcuna situazione. Sono una schiappa, devo andarmene. Per il mio bene.

Anonimo ha detto...

anonimo carissimi amici,anchio o tanta voglia di morrire,nn ce la faccio piu...........nn mi capisce nessuno,neanche il mio ragazzo,e nn so cm uscirne o tanta paura e mi sento sola.e nn o amic........vorrei tanto chiudere gli occhi e nn risvegliarmi piu.x sempre.e tutto insignificante,e nn ce nessuno ke mi vuglia bene mi sanno solo gidicare,e criticare.....aiutoooooooooooooooo

Anonimo ha detto...

Ragazzi io ho 19 anni.... mi dispiace x tutto quello che vi è succcesso... ma suicidarsi è la cosa più insensata che si possa fare! vivete !!!! la vita è un dono bellissimo... non va sprecato! assolutamente .... cercatevi un hobby un interesse che vi colmi tutto il tempo! vivete e dimostrate al mondo di valere e di essere qualcuno! =) amatevi...=) io vi posso dire che se avete bisogno di un amico ank ''virtuale'' io sono qui... rispondetemi e vi dirò il mio nome x facebook o x messanger... =) su con la vitaaaaaaaaaaaaaaa !!! un abbraccio

Anonimo ha detto...

ho 16 anni...i miei fanno sempre lite...mi sento inutile...e secondo me la mia vita nn ha senso...vorrei ma nn ci riesco mai

Anonimo ha detto...

Ho 38 anni, ciò pensato, ma non ne ho veramente intenzione, il fatto reale è che ho fatto scelte che non sono del tutto convinto siano mie.....
Vorrei farne altre con la libertà di non dover chiderne conto a nessuno!
Mi sento in colpa per non essere sincero con gli altri, mi pesa dover mostrare una faccia e sentirmene un'altra.
Devo dire che il sempice fatto di aver comunicato questa mia esperienza mi fà stare meglio....
Grazie!

myblog11 ha detto...

Sì, è l'ora... ci ho sempre pensato nei momenti difficili della mia vita... ma adesso credo sia giunta l'ora... martedì avrò una notizia... se sarà negativa dovrò uccidermi per mettere fine a una vita di fallimenti e per evitare ulteriori umiliazioni.

marianna ha detto...

Ciao ho 20 anni non so a chi rivolgermi, vorrei andare da uno psicologo ma so di essere lucida, ho un ragazzo ke mi ama ma non mi basta, voglio suicidarmi ho al mio fianco una lametta e non ho coraggio di farlo, vorrei morire senza soffire ma il mio cervello dice di andare via in svizzera perchè li mi piace come posto e ke potrei pensare a una nuova vita..il lavoro non si trova e anke volendo convivere con il mio ragazzo, cosa ke tra l'altro vorrei fare tanto,lui non lavora ma studia si dice ke dopo aver finito il corso il lavoro lo troverà sicuro come programmatore ma io nn voglio piu aspettare, invece io vorrei fare la scuola di estetista ma dato ke costa assai nn so se la farò anke volendo nn so come pagarmela potrei ammucchiare solo poco di soldi..poi avendo gia fatto una scuola alberghiera ke mio padre ha scelto x me fino al 5 anno questo campo non mi è piu piaciuto e ho fallito in tutto, nessuno mi prende xkè ci vuole esperienza nel settore, e mio padre da allora non crede in me e pensa ke facendo la scuola di estetista possa finire allo stesso modo.x me è una vera tortura e ora non la forza di volere fare una determinata cosa xk io posso deluderlo dinuovo..nn so se iniziare la nuova scuola o no..x ora so solo ke non voglio piu vedere nessuno!

Anonimo ha detto...

ciao a tutti ho 34 anni e ho avuto tanti problemi nella vita,e perso persone care, e difficoltà economiche, x questo ho sofferto tanto, ma non ho mai pensato di superare queste difficoltà cn la morte, la vita è bella, è il dono più bello ke ci ha dato Dio. tutto sta nel trovare uno scopo nella vita, amare le persone vicino a noi. vi prego nn recate questo dolore alle persone ke vi vogliono bene. siete delle persone cosi sensibili, oggi è difficile trovare persone come voi, nn cambiate x nessuno, vi adoro. by anto..

Anonimo ha detto...

ciao a tutti ho 34 anni e ho avuto tanti problemi nella vita,perso persone care,problemi economiche, x questo ho sofferto tanto, ma non ho mai pensato di superare queste difficoltà cn la morte, la vita è bella, è il dono più bello ke ci ha dato Dio. tutto sta nel trovare uno scopo nella vita, amare le persone vicino a noi. vi prego nn recate questo dolore alle persone ke vi vogliono bene. siete delle persone cosi sensibili, oggi è difficile trovare persone come voi, nn cambiate x nessuno, vi adoro. by anto..

Anonimo ha detto...

ciao, ho sedici anni e anch'io non voglio più andare avanti, ho 2 malattie che non mi lasciano tregua, da 5 anni non ho più neanche un'amica..le persone che ho incontrato fino ad ora mi anno solo fatto del male, poi ho trovato un ragazzo e quando è finita con lui (non mi è dispiaciuto particolarmente anche se a lui tenevo molto come persona)pensavo di avere un amico ma sbagliavo di grosso, nonostante sappia quello che ho passato mi ha abbandonata anche lui. non voglio più vivere nel dolore aspettando un po' di meritata felicità..BASTA

Anonimo ha detto...

la vita è bella anche con i problemi. il mio consiglio? PARLATE con qualcuno. non tenete tutto dentro,ricordate che non sarà sempre cosi.By Anto

Anonimo ha detto...

Ciao ragazzi io sono un rappresentante di quello che si può chiamare 'essere asociali' sono schivato, la gente dice che me la tiro, che sono un tipo egoista, non sapendo che soffro di depressione da un'eternità, il male e l'invidia trionfano sempre, la vita per qualcuno è un libro che ha come titolo"merda e fallimento totale"

Anonimo ha detto...

Ciao ragazzi anche io ci ho pensato molte volte eppure non ci riesco più che altro ho paura per i miei genitori che pur se non mi hanno mai dato affetto, io ho sempre amato...anzi credo che loro mi abbiano preo in giro fin dalla nascita. Forse io sono nato per sbaglio non lo so visto che i miei genitori non amano star con m o meglio amano star da soli eppure anche se non sembra io voglio tentare a tutti i costi...

Anonimo ha detto...

non celafacio più vi pregooooo aiutatemi di morireeeeee!!!!!!!!!
sono un caso disperato!!!!!!!!!
non mi aiutera più niente!!!

Anonimo ha detto...

anke io sto passando un periodo difficile, nessuno mi capisce, la mia vita è un inferno, ma che vivo a fare in qst mondo di merda

Anonimo ha detto...

Sono nuova del "giro" è da meno di due settimane che l'idea di uccidermi mi è balenata nella mente. A volte il male che provo per tutto quello che mi è successo in questo ultimo mese non mi fa respirare, e mi consolo pensando tra me e me: "dai, c'è sempre la morte". Si, c'è sempre la morte... ma mi manca il coraggio. Ho ingerito dei medicinali ma il mio ragazzo era in casa, quindi se n'è accorto subito. Due settimane dopo avevo un rasoio in mano. E sono riuscita solo a farmi tagli superficiali che non toccassero le vene, perchè avevo paura. Mentre mi tagliavo mi sono resa conto che provavo piacere. Non l'ho più fatto comunue perchè sono tornata a vivere con i miei il giorno dopo.
Tra 3 giorni devo tornare a lavorare in questo paese, in uno stato estero, io e il mio ragazzo ci siamo lasciati, quindi sarò spesso sola. Vorrei vincere questa battaglia. Una persona si è impegnata un sacco per rovinarmi la vita e ci è riuscita, non penso che volesse la mia morte perchè mi ha fatto del male pensando che fosse un gioco, che io fossi una bambola senza sentimenti e che non sarei rimasta così provata da ciò.
Invece eccomi qua, tornata in Italia per un mese di "recovery", una famiglia preoccupatissima, i miei amici pure. Solo il mio ex ragazzo non mi ha capita, non ha capito quanto quella persona mi abbia distrutto e mi ha insultata dicendomi che ho tentato di uccidermi solo perchè ho bisogno di essere al centro dell'attenzione. Non sono un soggetto con molti problemi. Ho sempre avuto un sacco di amici e posso dire di poter contare su almeno 3 migliori amiche, cosa non da poco a 22 anni. La mia famiglia mi ha sempre sostenuta, ho lavorato in svariate parti del mondo e ho sempre avuto una bella vita.
Forse è proprio il fatto che ho sempre avuto una vita perfetta che non mi fa più vivere con lucidità.
Cerco di resistere e di non darla vinta a chi ha fortemente voluto il mio crollo psicologico (che non è il mio ex ragazzo, non lo incolpo per avermi lasciato), di tornare a lavorare, di laurearmi e di essere di nuovo felice.
Intanto però, sono qui su interent a cercare modi indolori per suicidarsi...

Anonimo ha detto...

mio padre è morto quando avevo 12 anni e a 14 mi hanno messo in una comunità ora ne ho 16 e va tutto di merda nessuno mi capisce e vorrei spaccare tutto non ho sogni ne obbiettivi voglio solo finire questo brutto viaggio...

Anonimo ha detto...

magari cèra un modo per morire senza sofrire cosi morivo anche io qmc x morire ci vuole tanto(devi prima pensare che qualcuno sicuro e rimasto che ti vuole bene)(se hai tropi problemi meglio non pensare devi sempre andare avanti come sia sia alla fine se hai problemi gravi morirai losteso quindi continua a vivere

Anonimo ha detto...

ragazzi o letto tutti i commenti io sono un ragazzo di 15 anni sto male mia madre avolte mi dice delle parole ke mi feriscono tipo quando fai qualcosa ke nn gli piace mi kiama ANIMALE oppure mi dice (coglione vieni qua,coglione fai qua o coglione vai li. nn ce la faccio piu e ora di finirla oppure fai una fesseria e mi dice ke un giorno mi spakkera la testa oppure per farmela x dispetto gli dice a mio padre che gli o risposto male o pure gli ho bestemiato i morti mio padre gli crede ogni volta e mi prende a botte ma il fatto nn e ke mi da 1,2 skiaffi ma mi prende a calci o pugni e mi fa dei lividi grossi.oppure quando mangiamo e percaso mi dice vai a comprare qualkosa e gli rispondo ke ho da fare quando mangiamo nel piatto mi mette poco cibo e quando me lo serve mi dice tieni porco,sono anke stanco dei miei amici ke gli faccio comodo solo per i comodi loro oppure mi sento male quando ci sono ragazze ke vanno a salutare i miei amici e nn mi salutano solo perche loro sono carine e io sono ciccione io mi domando sempre quanto riusciro a resistere in questo modo voglio suicidarmi ma nn ho il coraggio e x suicidarmi nn voglio sofrire.io di religione sono cattolico e credo nel riincarnamento vorrei solo un favore da dio ho nn farmi nascere + oppure se dovrei rinascere rinascere ho ricco ho bello ho almeno essere felice e diventare un calciatore.giro il web notte e giorno per cercare un modo di suicidio non doloroso cioe nn sofrire speriamo ke lo trovi haaaa dimenticavo avolte mia madre mi dice (xche non sei morto quando eri piccolo) oppure siccome io sono un cocolone mi piace farmi coccolare e mia madre mi coccola solo quando vuole dei massaggi seno quando gli dico fammi una carezza mi dice sparisci coglione ,avolte mi dice perke nn te ne vai o ti suicidi e poi mi dice guarda e xke devo finire in galera seno ti ucciderei io coglione questo e tutto quindi come fai a sopravvivere?

Anonimo ha detto...

noi tutti ci fermiamo quando è il momento di morire, xchè ? è l'istinto si sopravivenza che ci ferma. io ho 16 anni e sofro da ben da 5 anni ! chi ha uno/a fidanzato/a siete degli stupidi ! nn sapete cosa significa stare soli x tutti e 5 anni senza nemmeno un abbracio,un bacio niente di niente sento solo il dolore non rido + da 5 anni ormai, ormai da quanto voglio morire non ho + paura del buio, la morte non è che l'inizio, l'inizio di una vita (paradiso) o l'inizio di un incubo(inferno ) qualunche posto vada lo acceterò almeno non sarò giudicato dal mio aspetto fisico ma dalle mie azioni.
un modo x morire ?spero tanto che mi venga un cancro o uno in auto mi amazzi, domando sempre a dio , xchè fai morire quella bambina di 3 mesi di vita se c è uno che morirebbe al suo posto,
quando vado al ospedale e vedo i malati terminali tutti si comuovono mentre io divento geloso, spero tanto che qualcuno mi uccida( un ladro....) sarebbe bellissimo, ogni giorno a scuola mi prendono in giro, non so come abbia resistito fino ad adesso, mi sono sempre detto è solo un periodo passerà col calvolo che passa anzi + aspetti + pensi sempre a morire, se c è un dio la sopra e noi siamo suoi figli come fa a starsene li a vedere i suoi figli a sofrire, almeno portali via (portami in parediso o inferno) ma nn qui troppe cattiverie,ingiustizie,imbrogli.
c è chi dice di evocare qualche demone o angelo x morire ? non fatelo troppo pericolo ! i demoni si travestono da angeli, sono bravissimi a inganare! non crediate che tutti gli angeli siano buoni altri sono + cattivi di altri quindi non ci provate ! loro potrebbero fare del male a delle persone care o cmq innocenti e non se ne andranno mai, quindi non fatelo !
non dite a nessuno che volete morire xchè nessuno puo capire ognuno è + semsibile o - sensibile dell altro! io prego sempre dio ogni sera di portarmi via ma niente io credo che dio stesso sia morto, insomma ogni cosa muore cambia solo la variabile x( il tempo) l'ultima cosa a morire sarà il tempo stesso

Anonimo ha detto...

ho 19 anni è 2 anni che nn sto bene non so per quale motivo ma non sto bene ho sempre una malinconia dentro che mi spegne e che mi fa vivere male con tutti spero di avere le palle per ammazzarmi

Anonimo ha detto...

Ciao ho 15,e sono così stanca di vivere. Ora lo so,mi direte che sono piccola,che ho tutta la vita davanti,ma vi assicuro che quello che ho passato nella mia (per quanto breve possa sembrare) mi ha segnato a tal punto da voler chiudere con questo dolore. Ogni notte mi addormento piangendo,con l'unica richiesta di non svegliarmi più. Ma questo non accade. Gli amici continuano a deludermi a farmi del male,la mia famiglia (ammesso che così si possa chiamare)non riesce a capire questo stato d'animo,per quanto mi impegni la scuola va male,probabilmente verrò bocciata anche quest'anno e sono un pesoper le poche persone che ancora mi apprezzano. Voglio andarmene,sono vigliacca e voglio scappare dal dolore. Quando sono nata i miei si sono seperati,ho sempre vissuto con i nonni e mio nonno mi ha cresciuto come se fosse mio padre.Quando avevo solo 12 anni se n'è andato lasciando un vuoto incolmabile dentro e la mia famaglia è andata a rotoli. Voglio smettere di stare così male,ma non ho il coraggio di fare nulla...prendetela come una richiesta di aiuto o come le parole di una pazza,ma se qualcuno vorrà rispondermi ne sarò lieta

Anonimo ha detto...

Secondo giorno dell'anno nuovo,e chiunque potrebbe dire che la mia vita si agiata e perfetta. Niente è come appare. L'unico posto dove ormai mi sento sicura è camera mia,queste quattro piccole mura che conosco i segreti più svariati. Nonostante la mia giovane età ormai mi sono rassegnata a vivere. Ogni sera prima di andare a dormire piango e poi,tra una lacrima e l'altra,spero che quella sia l'ultima volta che chiuderò gli occhi. I giorni passano,le ore scorrono e sono poche le persone di cui mi posso fidare realmente,gli amici stanno sparendo uno ad uno,così come la mia voglia di vivere. Mangio sempre meno,credo che prima o poi passerà,o almeno ci spero. Mia madre è sempre presa col lavoro e a volte mi chiedo se conto davvero nella sua vita. Sono sempre stata criticata per il mio aspetto e quasi nessuno mi ha mai accettata. Ho passato l'anno più brutto di tutta la mia vita. Con la morte di una persona a me cara che mi ha cresciuto come un padre,la mia vita è andata allo scatafascio. Mia nonna si è ammalata di tumore e io ero l'unica che si doveva far carico di una casa e una donna molto irrascibile. Spesso diventava violenta a causa di un farmaco che prendeva. Mia madre in quel periodo era scomparsa. Non si faceva più viva. Poi quando sono stata male è venuta "quasi come volesse salvarmi" ma se per 14 anni non ha fatto la mamma come può iniziare ora? Infatti non ci riesce molto bene,ma credo ci provi.Il compagno di mia madre sembra voler prendere il posto di mio papà. Anche lui è così lontano,così distante che capita che non lo sento per mesi se non mi faccio viva io. Mi sono trovata in un gruppo di chat con ragazzi anche loro in situazioni complicate,ma la vita virtuale non è come quella reale. Qualunque cosa io faccia finisco per fare del male a qualcuno. Ho deluso così tante persone e,forse giustamente,ho ricevuto altrettanto dolore. Quest'estate pensavo di aver conosciuto un ragazzo meraviglioso,si è preso una cosa,e mi ha lasciata sola come un cane dopo mille promesse dicendomi che ra fidanzato da più di un anno. Mi sono rialzata e ho litigato con la mia migliore amica,quella con la quale avevo condiviso tutto. Siamo venute alle mani. Mi erano rimaste solo tre persone,due in qualche modo le sento sempr epiù lontane,l'altra continuava a mentire inventadosi storie e cavolate per essere al centro dell'attenzione,facendomi perdere la fiducia in tutto e tutti. La scuola,per quanto ci metta il buon impegno va male ho sette materie sotto,e probabilmente anche quest'anno verrò bocciata,essendo un peso per la mia "famiglia" e una delusione per mia madre. Ho stretto a lungo i pugni,ho imparato a tenere stretti i denti,forse ho ricevuto così tanto dolore che non lo sento nemmeno più. Sto male male dentro,e come se dentro questa armatura ci fosse una bambina che piange,piange con gli occhi asciutti cosìcchè nessuno veda la sofferenza. Sono stanca,stanca davvero,passo le mie giornate a chiedermi quando finirà annegando il dolore nei pensieri. Oggi sono uscita. Pioveva. Mi piace la pioggia,lo squallore e la freddezza di giornate come questa rispecchia il mio umore.Passando i piazza ho visto un funerale. Vedevo e sentivo il dolore di quella gente. Ho cominciato a piangere. Perchè non ero io? Ne ho provate tante,dal tagliarmi a mix di farmaci e alcool. La prima volta mi ha curato una mia amica,la seconda volta sono finita in ospedale. Niente sono ancora qui. Esiste un modo per spegnere il dolore? Io ho provato infleggendomi altro dolore,ma non funziona. Ha volte mi cade l'occhio sul polso sinistro e mi prende una fitta al cuore,se solo avessi avuto più coraggio ora non sarei qui a sfogarmi così.Sto male,ormai faccio il necessario per sopravvivere. Mi sento sola come non mi ero mai sentita,sono grassa,sono brutta e queste crisi di autostima non aiutano di certo. A volte voglio solo starmene da sola e piangere,a volte lo faccio.

Anonimo ha detto...

Cara ragazza di 15 anni, le tue non sono parole di una pazza...io ho 18 anni ed è circa da 4 anni che sono in questo stato. In realtà all'inizio la mia depressione non era così forte, ma andando avanti con gli anni il vuoto, il buco nero nel mio petto che mi succhiava via la vita, si è fatto sempre più pesante e grande. Non è però iniziato tutto 4 anni fa, ho meditato su me stessa e sulla mia vita e ho capito che probabilmente tutto ha avuto origine dopo che mio padre se ne andò, ma un peso l'ha avuta anche l'incapacità di mia madre di essere affettuosa quanto io ne avevo bisogno. Non dico di avere avuto dei pessimi genitori, ma fatto sta che sono cresciuta con un costante senso di inadeguatezza e il fatto che fossi una persona che fa fatica a legarsi, perchè teme il rifiuto e l'abbandono, non ha aiutato alla mia autostima.
Da un anno a questa parte, quando sono diventata più cosciente del motivo della mia situazione, le cose sono precipitate...Se prima avevo le "crisi" (pianto, tentativi di suicidio) una volta al mese (sensazione di sofferenza che però durava 1/2 settimane) adesso è tanto se mi sento felice e fiduciosa una volta ogni tre settimane...negli altri giorni sento cosatantemente la voragine allargarsi e il dolore ottenebrarmi la mente...sento che sto perdendo il contatto con la realtà, perchè fa così male che me ne distacco...potrei passare giorni a fissare immobile il vuoto davanti a me. Visto che le cose stavano peggiorando e vista la mia incapacità di mantenere un impegno costante con lo psicologo (ance se so che dovrei andarci, ma il fatto è che giunta a questo punto non so se lo voglio davvero) ho iniziato ad assumere antidepressivi (con la ricetta del medico voglio specificare)...in un certo senso mi fanno bene, mi calmano l'ansia, non dico che mi rendono allegra, ma sono più calma e anche se il dolore è costantemente con me, sono più apatica verso ciò che mi circonda...mi spiego, sapete quelle piccole cose, insignificanti agli occhi dei più, che si possono definire come "la goccia che ha fatto traboccare il vaso"? Bhè ecco è come se fossero realmente insignificanti.
Come ho detto però il dolore è sempre con me e, anche se non ho quasi più crisi, ciò non vuol dire che io stia bene, infatti non so se riuscirò ad andare avanti, a resistere a tutto ciò anche per una sola settimana...comunque, e forse sembrerà una sciocchezza, quando sto male interiormente, nei momenti più cupi della giornata, anche se non arrivo all'apice della sofferenza, sento il mio cuore rallentare e perdere battiti, la mia temperature si abbassa e mi colpisce la stanchezza...è proprio vero che siamo un'unità psicosomatica.
Scusate...mi sono lasciata invadere dalle emozioni ed ho finito con lo sfogarmi e parlare solo di me.

Anonimo ha detto...

Sono la ragazza di prima...volevo concludere il mio discorso che era un pò lungo e quindi non ci stava...quindi, e scusate se la faccio lunga, io sono convinta che quando muoiono i sogni, le speranze, le aspettative, la fiducia nella vita e nel fututro una persona muore...muore dentro e se nessuno le è vicino, se nessuno le dà forza anche amandola, allora una vita si sarà spenta. Ma forse non tutti possono essere salvati: il dolore può essere così grande che il sentirsi amati e protetti, l'amicizia e l'amore potrebbero non bastare...non so, certe volte mi sento così confusa...nel mio caso sento che avrei bisogno solo di amore, un amore totale, avrei bisogno di una persona che ami profondamente la mia anima e che io amare totalmente a mia volta...scusate ancora questo mio sentimentalismo romantico ottocentesco.
Ragazza di 15 anni, ho iniziato a scrivere con l'intenzione di consolarti, ma la mia sofferenza ha avuto la meglio, comunque come vedi non sono la persona più adatta per questo compito...forse l'unica cosa che posso dirti senza mentire anche a me stessa è che non sei sola...nel mondo ci sono tantissime persone che sentono la nostra stessa sofferenza e che possono capirci...ogni volta che osservo gli alberi spogli, in inverno, divengo un pò maliconica ma allo stesso tempo serena perchè mi ricordano che al mondo non sono sola, e se anche vicino a me non c'è fisicamente nessuno, posso sentire vicino al mio cuore tutte le anime delle persone che soffrono.
Scusatemi ancora se alla fine invece di dare consigli mi sono sfogata...comunque vada la vita di ognuno di noi, se in quel poco o tanto che viviamo mettiamo per un pò da parte noi stessi e ci occupiamo degli altri, anche semplicemente standogli vicino o ascoltandoli in silenzio, forse allora avremmo salvato una vita

Anonimo ha detto...

Ragazza di 18 anni sono quella a cui hai risposto. Le tue parole mi hanno colpito molto,non mi aspettavo che qualcuno comprendesse così a fondo il mio dolore. Ci sono giorni in cui mi sento bene,altri in cui l'unica cosa che vorrei fare è chiudermi in camera a luci spente sotto le coperte e non vedere il mondo là fuori. Comincio a spegnermi lentamente dentro. A vedermi sembro una persona perfettamente felice ma è solo l'armatura che mi sono creata per non dare a vedere il dolore,è un po' come se piangessi sempre senza versare lacrime. Sorrido forzata e mi sento sempre più debole.Il mix d'emozioni è troppo forte tanto che ci sono giorni che mi sembra di impazzire. Ora come ora voglio solo la solitudine con me...non so cosa fare...

Anonimo ha detto...

Cara ragazza di 15 anni, ti capisco, è orribile quando ci si sente morire dentro lentamente, senti che ti stai perdendo e nessuno ti capisce...ti passano accanto ma nessuno ti vede realmente, nessuno sente il tuo urlo disperato...il mondo appare stupido, perchè insegue cose senza senso, e cieco, perchè la società non vede altro che se stessa ed è cieca e sorda nei nostri confronti. Noi urliamo, ma il notro grido non li raggiunge, solo alcuni lo avvertono, ma per loro rimane sempre come un'eco lontana. E tu rimani tra loro domandandoti dove stai sbagliando, perchè pensi che sia tu in errore...ma non è così, eppure continui a chiederti come facciano a guardarti negli occhi e a non vedere le lacrime e tutta la sofferenza racchiuse in essi.
Se nessuno ti vede o sente allora pensi che l'unica cosa da fare sia nasconderti e sfuggire da quella società che ti ha distrutto e l'unica cosa a cui pensi è a far cessare il dolore, perchè la stretta al petto che senti costantemente è troppo pesante per una persona sola.
Cara, io non conosco la tua situazione e come già ho detto non sono la persona giusta per dare consigli, ma posso darti ascolto, senza giudicare nè darti false ed inutili illusioni

Giulia ha detto...

Sono la ragazza di 18 anni di prima...leggendo tutti i vostri commenti ho pensato di creare un mio blog in cui ognuno di noi possa sfogarsi e trovare ascolto...se vorrete potremmo parlare insieme delle nostre comuni sofferenze nel mio blog: NonTiScordarDiMe

Anonimo ha detto...

Ciao Anonimo,sono io la ragazza di 15 anni. Per convenzione dirò il mio nome. Sono Sara.Leggendo tutti questi post capisco come tanta altra gente sia nella mia stessa situazione se non peggio.Ciò che hai scritto è molto intenso,dà da riflettere. Hai ragione,il mondo ci ignora,non sento il nostro dolore o forse è più facile evitarci che aiutarci.Pensavo le cose stessero migliorando,ma sbagliavo. Ormai la mia vita è tutta una realtà virtuale,ho solo tre amiche e spesso a turno sanno ferirmi. Non credo lo facciano apposta. Ogni giorno vivo con l'idea che sia colpa mia di tutto...se vogliamo su questo sono molto vittimista. Ma in un certo senso le mie colpe sono reali. Sto ferendo tante persone,una persona a cui tenevo sta uscendo di senno a causa di uno stupido bacio. Ho distrutto due amicizie,mia madre cerca di afferrarmi di farmi sentire che c'è ma io non la sento nemmeno. La voglia di uscire lentamente scompare,così come quella di studiare o anche di provarci. Mi sto rassegando. Io non so più cosa fare.I medici tempo fa mi davano delle pastiglie per farmi stare meglio,ma erano solo schifezze e credo abbiano peggiorato la situazione. Mi hanno dato della matta,della psicopatica,della satanista di tutti i colori me ne hanno dette. E nonostante tutto mi sento sempre molto sola...sto morendo dentro...forse sono già morta...

Anonimo ha detto...

Ci sono molti modi sicuri per morire...ma solo uno,uno è veramente letale. E' una morte lenta e penso la più dolorosa che esista. Parlo del morire dentro,ogni giorno. Ti si crea qul vuoto intorno,quell'assenza opprimente,quella solitudine incocepibile e,tuo malgrado,ti addormenti con le lacrime agli occhi per poi svegliarti e imprimerti sul viso un sorriso più o meno convincente. Nessuno ci fa caso,il tuo dolore non lo sente nessuno. Si limita a gridarti nel petto. E così muori,muori oggi,muori domani e poi...crolli. Ultimamente mi sento esattamente così. Uscire non ha più il senso di prima,vedere gli "amici" ancora meno. Sorridere e far finta di nulla. Mi chiedono come sto,rispondo niente e dentro di me invece si fa largo una miriade di cose che vorrei dire. Ci sono giorni che mi sembra di impazzire,di uscire di senno. E allora non esco mi chiudo in camera a disegnare e ascoltare musica. Per quanto io abbia tenuto stretto i pugni e imparato sempre a rilzarmi,ora sono stanca. Le vostre parole sono molto intense,molto profonde,ma non fanno altro che farmi capire come sto,e sto sempre peggio...

Anonimo ha detto...

anchio ragazzi non c,elha faccio piu vivere voglio morire sto soffrendo come un cane aiutatemi vi prego!!

Anonimo ha detto...

ciao anche io vorrei farla finita. dopo l'ennesima volta che sembra che hai trovato amore, trovato qualcuno che ti possa capire fino in fondo, con cui essere te stesso ed essere felice... invece si rivela tutto uno scherzo del destino. tutto uguale e niente di diverso.
ho 38 anni e anche io vorrei farla finita.
ma la vita va vissuta fino in fondo; questi momenti passano e torna il sereno, il suono di una bella musica, il colore di un bel paesaggio l'aria dolce che ti sfiora piano il viso ti faranno trovare il sereno. vedrai che troverai qualcuno che ti amerà per come sei e sarai felice.
non disperare
un bacio
mikele

Anonimo ha detto...

ho 19 anni anche io e la mia vita è così: genitori separati, sorella con problemi mentali, problemi economici, ipocrisie famigliari, prima un amore non corrisposto per 5 anni e poi presa in giro da un uomo sposato e cn figlia...prima quando non riuscivo a stare dentro casa uscivo con gli amici e riuscivo a non pensarci più, ma ora la situazione in famiglia si è aggravata, io non riesco più ad essere molto partecipe quando sto con loro e questo crea problemi a loro e a me che mi sento a disagio, come se non bastasse dopo mesi e mesi mi è stato rinfacciato un mio comportamento scorretto nei confronti di una delle amiche migliori che avevo lei perciò ha tagliato i ponti con me e si è portata dietro anche il bel rapporto che avevo con gli altri, tutto questo ad opera della persona che lei rispetta di più che in realtà è uno dei più grandi bugiardi della storia. Non so più come andare avanti ora...ho cercato un modo per farla finita, non l'ho trovato ma ho trovato i vostri commenti in cui ho ritrovata spezzettata la mia storia e anche se la sensazione di dolore non è passata, probabilmente mi farò ancora forza come ho sempre fatto finora.

Anonimo ha detto...

io,volevo vivere la mia vita il più possibile..ma poi..mi sono accorta che non ci faccio nt qui...RINGRAZIO IL SIGNORE PER AVERMI DATO QUESTA VITA...ma non riesco a ...a viverla...
PREGO SEMPRE DI ANDARE ALL'OSPEDALE..MA Sò CHE NON SUCCEDERàPERCHè DIO NON è CATTIVO ...ALLORA FACCIO A MODO MIO MA NON I RIESCO...
CIAO CIAO...
AH..MI SN DIMENTICATA DI DIRTI CHE HO 12 ANNI...( HO UNA FAMIGLIA FANTASTICA MA CAPISCO CHE LA SCUOLA MI STA UCCIDENDO DI SUO..) CIAO

Anonimo ha detto...

Quanta gente disposta a farla finita,quanta gente disposta a lasciare questo mondo. Spesso la paura di non poter andare avanti,di deludere e di non riuscire a superare gli ostacoli ci induce a fermarci. Sono così stanca sapete? Ho combatutto tanto per uscire dal buco nero,da quell'orribile vuoto,ma la sensazione di oppressione,di solitudine è solo peggiorata. Per rispondere alla ragazza di 12 anni: Sappi che alla fine di ogni tunnel c'è un uscita,e la scuola non è un buon motivo per togliersi la vita. Io sono al secondo anno di liceo,ho 16 anni e anche per me è stressante,è pesante e non ho ottimi risultati,ma già che dici di avere una famiglia fantastica questo può esserti molto d'aiuto. Ma se oltre alla scuola ci si metto assistenti sociali,genitori in divorziati in perenne litigio e l'assenza di un valido aiuto allora cominci a stancarti a morire lentamente. Posso solo dire combatti finchè hai forza e per la scuola non hai ancora visto niente,quindi basta solo un po' di impegno.

Marco xmarco@tiscali.it ha detto...

Come facciamo ad aiutarvi se non sappiamo chi siete? Lasciate un e.mail ...un contatto facebook!!! Qualcosa x potervi rispondere!!!
(no numeri di telefono o indirizzi reali, è pericoloso).
Marco.

Anonimo ha detto...

ho 20 anni, non ho una macchina, il lavoro che c'è non ti permette di sopravvivere... la scuola non dà nessun futuro, la vita è meravigliosa, dicono... ma cosa c'è di meraviglioso nel non vedere un futuro. La mia ragazza, che amo tanto, vorrebbe aiutarmi, faccio finta di riprendermi ma solo x nn vederla soffrire... e io dico i miei non mi hanno mai aiutato, non ho futuro la mia ragazza vorrebbe di più da me, ma non posso dargli altro... lei può avere di + io non servo a nulla e che me ne vada o rimanga a nessuno se ne accorgerà.Sarò come un cane morto a bordo strada, molti si intristiscono nel vederlo senza vita, e per evitare di stare male loro dimenticheranno, non lo guarderanno più. Ti penseranno sì, ma solo dopo, quando si accorgono che non hanno fatto niente per evitare...
Vi prego, aiutatemi..., a morire.

Anonimo ha detto...

lo pensavo anch'io durante il periodo dai 15 ai 19 anni circa. ma ho realizzato che tutti i ragazzi con pensieri autodistruttivi pensano di avere dei problemi insormontabili quando invece non hanno nessuna pallida idea di cosa significhi avere dei problemi veri. pensano che non essere bellocci, non avere la ragazza o avere i genitori divorziati siano considerabili problemi. mentre avevo questi pensieri detestavo i miei coetanei che si lagnavano, perché i loro crucci non erano nulla in confronto ai miei (ho avuto gravi situazioni di salute) eppure non mi sono mai lagnato se non da solo in camera mia. prenderei tutti questi bimbetti a calci fino a mandarli all'ospedale, così avrebbero qualcosa di concreto di cui piangere. poi ho capito che perfino i miei problemi non erano così gravi. ci sono persone in condizioni gravi ed estreme, che hanno passato l'inferno uscite da incidenti terribili. lamentarsi quando si ha un corpo che funziona decentemente è un'offesa verso tutti loro. smettete di piagnucolare, imparate ad essere grati di ciò che avete e impiegate le vostre forze nell'usarlo per raggiungere i vostri obiettivi.

Anonimo ha detto...

Chi vuole nìmorire davvero ci riesce...

daniele da palermo ha detto...

ciao a 19 anni ci sono tante strade belle che col tempo li troverai io ne a 45 e 20 giorni fa mia moglie a andata via portando i 3 figli piccoli lontano per me e dura perche fra me e l'oro ce 1000 km non so casa fare per vederli e poi io adoravo lei e ancora l'adoro. ora mi ritrovo solo o fatto 1000 penzieri perche vedo la mia vita vuota e quindi penzo dalla morte a vive senza una mete ma credimi e difficile ma tu a 19 anni hai una vita di davanti con fare cazzate ciao

Anonimo ha detto...

Sono d'accordo cn te uccidiamoci tutti insieme sarà piu bello e cosí poniamo fine a questa vita di merda fatta solo per i mafiosi i delinquenti e ladri... Cazzo serve vivere?? Xke soffrire senza trovare pace?? Tt dicono che la vita è bella... Ma dv?? Ma x chi?? X i bastardi è bellissima x me nn lo è...

gra ha detto...

Ragazzi vi prego, fermatevi a pensare un atimo...non è vero che non c'è nessuno che vi voglia bene!!! ora vedete tt nero e nn vi accorgete delle persone che vi stanno vicino e che forse nn sn a conoscenza del vostro dolore perchè sn impegnati con il lavoro, gli studi o cmq cn tt ciò che occupa la giornata, per cui nn si rendono conto che VOI avete bisogno del LORO aiuto..nn vergognatevi e nn dovete avere paura di chiedere l'AIUTO di qlss persona, un amico, un familiare, uno specialista, chiunque! l'importante è che abbiate il coraggio di affrontare i vostri problemi cercando di superarli con l'aiuto di altre persone, perchè da soli sarà difficilissimo..FIDATEVI, tanto nn avete niente da perdere visto che volete farla finita..fate un ultimo tentativo!!! Se avessi ceduto a qst stupido gesto, a qst'ora nn sarei qui a scrivervi..se c'è l'ho fatta io, potete farcela anche voi...ABBIATE FIDUCIA IN VOI STESSI E NEL PROSSIMO, o almeno provateci!!!

Anonimo ha detto...

anche io sto pensando a questo gesto estremo.. è da quando sono nata che ho un problema fisico,mi sono informata per tutti questi anni sul da farsi e a quanto pare non c'è nulla da fare, rimmarrò così per sempre..il fatto è che l'unica mia speranza prima era la chirurgia ma ora che questa speranza mi è stata tolta, tra l'altro con poco tatto,non vedo più nessuna via d'uscita. io ho 19 e fino ad oggi non ho vissuto appieno la mia vita per colpa di questo difetto fisico.. tra l'altro non penso neanche di avere vere amiche. Ne ho poche e quelle poche non mi dimostrano affetto, anzi chiedono solo favori e sembra che io sia la ruota di scorta per tutte,se qualche altra loro amica non c'è allora mi chiamano sennò niente.. ho un ragazzo che mi ama ma io per lui provo solo affetto.. la mia famiglia è l'unica ad esserci fortunatamente che amo alla follia..ma non mi basta. il futuro non lo vedo proprio, vedo solo tanta nebbia e tanta solitudine..non ho più speranza e di conseguenza non ho più voglia di vivere..

Anonimo ha detto...

ciao ........ ho altri 5 fratelli io sono la penultima ho 39 anni e ho sempre avuto problemi di peso i miei fratelli no ho 1 fidanzato piu giovane di me e vivo a casa con lui e sua mammma che da mesi non mi parla ho problemi economici e sopratutto sono infelice della mia vita mi sento totalmente inutile ma sono 1 grande vigliacca perchèlo scrivo ma non ho il coraggio di farlo di ammazzarmi è brutto sentirsi vuoti non realizzati e se penso alla mia vita ........... non vedo futuro non vedo nulla solo nero non so perchè proprio oggi ho deciso di scriverlo ma spero al piu presto di trovare il CORAGGIO di farla finita

Anonimo ha detto...

io non so perché mi succede, ma lo sento, sento che è meglio che per me tutto finisse, che tutto ciò che ho vissuto si concludesse perchè so bene, so bene che per me non c'è nulla lo stesso, che io non avrò concluso nulla della mia vita, che alla fine la mia è una vita inutile, senza esperienze, senza gioie, solo rimpianti, per le mie decisioni e per le mie rinunce, rinunce, dico, basate basate su stupidaggini, su principi che io ho esagerato, a cui ho dato troppo peso e ho dato le mie applicazioni, che non sono semplici applicazioni, così uno può dire è un tuo pensiero e va bene, ma applicazioni stupidi e rigidi, che non si tratta solo di aver rinunciato, (perché se c'era il guadagno o la soddisfazione o un motivo valido, ogni rinuncia è ben accetta), ma di sapere di essere stato un cretino, che è tutto inutile, che me lo potevo risparmiare, che potevo divertirmi come volevo che tanto fra qualche anno non puoi fare più nulla. E adesso neanche lavoro ho, neppure un amico con cui andare in vacanza o fare esperienza (in realtà, lo so che se fosse per loro, andremmo anche in capo al mondo, solo che o non ho i soldi, perché di lavoro non ce n'è. o se c'è, chiamano qualcun altro o i miei amici anche se lavoro già ce l'hanno e sanno che io mi trovo perso, o non possono portarmi con loro, perché posto non ce n'è e, ovviamente, c'è chi è più importante di me) In definitiva, la MIA (e ribadisco la MIA, perché tanto tutti gli altri, che sono stati o che sono più spetti di me, hanno avuto i loro piaceri, ma io sono IL cretino, e c'è poco da dire) vita è inutile, e io sono stanco di impegnarmi di sforzarmi per raggiungere delle mete che comunque non mi aiutano, perché è inutile, perché se non lo fosse, perché non mi chiama qualcuno per il lavoro? O se non ho le abilità, perché non posso acquisirle? Non ce la faccio, sto MALE, TROPPO MALE :_O

elefante ha detto...

La vita in italia è diventata complicata. L'umore delle persone è sempre più nero e lontano dalla propria energia. Perdere il lavoro, non avere amici, figli che non riconoscono le tue emozioni sono fatti che piegano le ginocchia e non aiutano a rialzarti.Perdere il desiderio della vita non è una vergogna e se i valori personali sono meno di 0, la mente ti annebia e ti spinge alla fine del tuo arrivo. La morte

elefante ha detto...

La vita in italia è diventata complicata. L'umore delle persone è sempre più nero e lontano dalla propria energia. Perdere il lavoro, non avere amici, figli che non riconoscono le tue emozioni sono fatti che piegano le ginocchia e non aiutano a rialzarti.Perdere il desiderio della vita non è una vergogna e se i valori personali sono meno di 0, la mente ti annebia e ti spinge alla fine del tuo arrivo. La morte

Anonimo ha detto...

Ho 14 anni e ho dei chili di troppo sono diventata un peso per i miei genitori e mi fanno pesare ogni singolo momento e anche i miei famigliari sono solo capaci di criticare e farmi stare male ho una madre chiusa introversa che è contraria alle mie amicizie e mi tiene al guinzaglio a volte mi sento in trappola e vorrei tanto fuggire ma non posso per questo penso sempre al suicidio come mia unica salvezza ma non ho il coraggio Sono disperata

ALE ha detto...

SALVE A TUTTI .... MORIRE ? CI STO PROVANDO DA UN BEL PO , MA NN E' FACILE ... LA VITA MI HA PORTATO VIA TUTTO CIO CHE AMAVO ... I MIEI GENITORI E POI LA CILIEGINA SULLA TORTA " SEPARAZIONE " TRA L'ATRO ANCHE TRADITO ....
COSA DEVO AVERE DI PIU ?
LA DISPERAZIONE MI HA FATTO FARE COSE ASSURDE . HO LASCIATO IL LAVORO ED HO DOVUTO LASCIARE CASA ... NON RIUSCIVO A STARLE VICINO PER QUELLO CHE MI AVEVA FATTO ... MA POI LA STRONZATA L'AVEVO FATTA ... AVEVO LASCIATO IL LAVORO E COSI MI SON DOVUTO APPOGGIARE DA MIO FRATELLO , MA LA COSA PIU TRAGICA E' AVERE MIO FIGLIO LONTANO ... MORIRE ?
ANCHE QUESTA E' UNA MORTE , MA IO VOGLIO FARLA FINITA

manuella ha detto...

anche io non ce la faccio più.
mi madre non mi capisce non ho un padre..
la verità è che sono stata uno sbaglio per loro.
mia madre è rimasta incinta a solo 18 anni per sbaglio, mio padre se ne andato dopo la mia nascita. mia madre ha sempre preferito gli altri da me. non so perché mi abbia tenuto.. sinceramente non lo doveva farlo, tenere un figlio se non lo è capace d'amarlo!
la scuola mi va di merda, e il pensiero di non riuscire essere nessuno mi tormenta.
verrei andarmene di casa, ma poi per dove e como se non ho soldi?!
è da un po' di tempo che penso di farla finita.. una volta ci ho pure provato, ma penso di star per farlo di nuovo oggi, devo solo trovare il coraggio...

manuella ha detto...

anche io non ce la faccio più.
mi madre non mi capisce non ho un padre..
la verità è che sono stata uno sbaglio per loro.
mia madre è rimasta incinta a solo 18 anni per sbaglio, mio padre se ne andato dopo la mia nascita. mia madre ha sempre preferito gli altri da me. non so perché mi abbia tenuto.. sinceramente non lo doveva farlo, tenere un figlio se non lo è capace d'amarlo!
la scuola mi va di merda, e il pensiero di non riuscire essere nessuno mi tormenta.
verrei andarmene di casa, ma poi per dove e como se non ho soldi?!
è da un po' di tempo che penso di farla finita.. una volta ci ho pure provato, ma penso di star per farlo di nuovo oggi, devo solo trovare il coraggio...

Anonimo ha detto...

Ciao raga vorrei morire anke io nn me ne va bn una ... nn so piu km fare vi prego rispondete

Anonimo ha detto...

Ciao raga vorrei morire pure io nn me ne va bn una

Anonimo ha detto...

..Ciao a tutti,per caso ho trovato questo blog e anch io come voi non sto passando un bel periodo ma leggendo questi commenti ho capito che non è solo un mio problema... anch io vorrei morire ma pensandoci bene ne vale davvero la pena? è solo un periodo di passaggio che si verifica soprattutto nell adolescenza ad esempio a causa di difetti fisici, magari la battuta dei compagni "sei brutta\o" o per chi è un pò più grande altri problemi ma dobbiamo sempre cercare di andare avanti perchè la vita è bella e come tutte le cose belle ha i suoi lati negativi e un modo per consolarci sarebbe pensare che ci sono persone che stanno molto peggio di noi e nonostante questo sorridono, viviamo ogni piccolo istante della nostra vita e godiamocelo anche il più brutto ma soprattutto apprezziamo le cose più piccole perchè sono quelle che fanno la felicità... ps. può sembrare strano ma ho solo 14 anni :) e un giorno spero di diventare psicologa ..

Anonimo ha detto...

Se qualcuno come me che è solo abbandonato da tutti famiglia compresa si sente morto dentro...che senso ha vivere fisicamente x forza d'inerzia?non sarebbe vita...ho 21 anni e in questo momento non so proprio dove sbattere la testa...

Anonimo ha detto...

Ragazza Di 19 Anni Anke Io Soffro Molto Per Gli Amici.
Anke Io Voglio Morire Tanto Nessuno Mi Vuole Bene.
Sono Sensibile E Dolce Ma Gli Altri Mi Prendono In Giro ç_ç , Sono Solo Degli Egoisti VOGLIO MORIRE Ma Quando Sto x Suicidarmi Mi Viene Un Blocco.

Anonimo ha detto...

Siete veramente tanti, questa sembra la fine!
Credeteci morire io per voi x darvi la felicità! Mi dispiace veramente tanto, mi dispiace che sentite quello che ha provato Gesù
Le cattiverie si sentono, ora le leggo e le sento nell'aria sappiate che Gesù nn si è ammazzato ma lo abbiamo ammazzato noi
Son sicuro che se pregate lui vi ascolterà e se nn farà nulla e per aiutarvi, aiutarvi a farvi soffrire xchè anche lui ha sofferto quando noi non lo abbiamo ascoltato.
Ricordatevi di questa frase e ripetetela quando siete sofferenti:
VOGLIO MORIRE DA LEONE E NON DA PECORA
....ok la vita è difficile, creare una vita serena nn è facile, scappate dalla vostra casa, andate a fare lavori di merda, andate a lavare i vetri delle macchine, chiedetevi cosa potreste fare per cambiare questa vita ma AFFRONTATELA XCHÈ SE NN LO FATE SIETE SOLO DELLE MERDE DI VITA
com'è facile vincere facile! Ora tutti preferiscono ammazzarsi!
FACILEEE...
SIETE DELLE MERDE!
NN AVETE LE PALLE!
SIETE DEI COGLIONI DI MERDA!
VI PRENDERE IO A SCHIAFFI a 15 anni ma si può? SVEGLIATEVIIII....
Fuori dalle vostre seghe mentali ci sono delle realtà di vita differenti, tutti noi abbiamo problemi e la migliore cosa è di essere forti e di affrontarli!
Un in culo alla balena a tutti voi!

Anonimo ha detto...

Darsi la morte è apparente autoaggressività ma insito nel gesto c'è la più profonda e spietata eteroaggressività. Cosa ne pensate?

Anonimo ha detto...

VORREI TANTO PARLARE PRIMA CHE FACCIO QUALCHE SCIOCCHEZZA PITO80@HOTMAIL.IT

mattia ha detto...

morire per fuggire..la logica impone che non ci sia liberazione bensì l' ignoto che in quanto tale non esclude la possibilità di continuare a sentire la sensazione di vuoto.
Ma chi non ha piu vie può provare quest' ultima.Io ho deciso.Dieci giorni per esaurire le vie a me possibile.Poi farò il passo.

Anonimo ha detto...

"Ma quest'ultima, per quanto profonda e dolorosa, è destinata a passare. Non c'è notte che non veda il giorno."
Ah, sì? E chi gli lo assicura che dopo la notte arrivi il giorno?
A me sembrano solo frasi da baci perugina...

geggé ha detto...

Un metodo indolore e allo stesso tempo certo per una morte (liberazione) tanto amica quanto desiderata e, silenziosa, si realizza attraverso l'assunzione immediata di mezzo litro di super alcolico più 2 confezioni di barbiturici (sopraggiunge stato comatoso, arresto respiratorio e poi quello cardiaco=decesso).Buona liberazione attende quindi tutti noi poveri inculati disillusi e amareggiati, gli sfigati del sistema catto-nazi-massonico (gli ultimi-saranno i primi-a morire). Io odio chi continua a sorreggere (il popolo) mentalmente il sistema mafioso della religione politico-finanziaria per paura dei cambiamenti, dell'ignoto. Se i cambiamenti sono la variante della vita,risultano comunque paradossalmente essere costanti come la storia ci insegna; mi ricorda un pensiero di Einstein: la realtà è una illusione sebbene una illusione persistente.

Anonimo ha detto...

Ho pensato molto al suicidio :
credo che la maniera migliore in assoluto sia il monossido di carbonio.
Si fa cosi' : si compra un tubo di gomma di 3 o 4 metri ,
lo si collega allo scarico dell'auto ,
l'altra estremità del tubo deve sfociare nell'abitacolo.
Si accende l'auto con i finestrini chiusi e si fa un sonnellino ...
Purtroppo essendo laureato-disoccupato da piu' di un anno ho dovuto vendere l'automobile....
Poichè la mia vita non ha piu' alcun senso sono disposto a morire combattendo : SONO DISPONIBILE PER RIVOLUZIONE ARMATA !

Anonimo ha detto...

ho 21 anni, ho letto tutti i vostri commenti. con alcuni sono daccordo con altri no, ci sono dei problemi ke proprio nn possono risolversi e nn parlo di lavoro, amore, amicizia, solitudine parlo di cose molto piu profonde ke il tempo o qualsiasi altra cose nn risolverà mai e poi mai. ho sempre combattuto nn mi sn mai arreso ho sempre avuto una grande energia però sta cosa mi continua a logorare dentro uccidendomi e togliendomi energie ogni giorno ke passa, nn mi arrenderò mai combatterò sempre nn posso cadere la mia energia è troppo grande ma temo ke arriverò a un punto dove finirà e mi abbandonerà. mi rivolgo a tutti voi la risposta è dentro di voi bisogna guardarsi dentro ci vuole un po di tempo ma bisogna riflettere e guardarsi sempre piu dentro dove troverete tutto, nn mollate nn vi arrendete avete tutti un energia ke nn immaginate basta vedere dentro. vi sono vicino vorrei davvero poter fare qualcosa per voi

Anonimo ha detto...

ciao a tutti sono una ragazza di quasi 20 anni nell'ultimo anno mi sono ritrovata un forte cambiamento della mia vita. stavo male con la mia famiglia e mi dedicavo allo studio e allo sport al punto di occupare tutta l'intera giornata fuori pur di non stare con la mia famiglia. nel frattempo incontro un uomo un po di anni piu grande di me mi innamoro terribilmente al punto di decidere di vivere con lui, ho trascorso circa 6 mesi di pura sofferenza ma non potevo tornare piu indietro dai miei genitori perche non mi avrebbero accettata.
un giorno invece cosi forte la mia sofferenza CHE riusci a chiamare mia madre e farmi portare a casa. avevo chiuso con quell'uomo ma dentro di me sapevo di amarlo e che continuavo ad essere legata a lui anche se lontani, insomma dopo 20 giorni risentendolo mi sono dimenticata di quelle sofferenze e dalle sue parole dolci dai suoi giuramenti e promesse io lasciai per l'ennesima volta la mia famiglia, nel bel mezzo della notte con una semplice lettera e questa volta non perche stavo male con loro ma solo per amore. mi faceva male lasciarli ma il suo amore mi ricopriva quella sofferenza. MA TUTTO QUESTO SOLO PER I PRIMI GIORNI, passati questi bei momenti, quest'uomo non fece altro che dirmi di andare via che non voleva piu stare con me perche litigavamo spesso, ma io avevo lasciato la mia famiglia con gran delusione da parte loro al punto di non volermi piu ne sentire ne vedere. adesso mi ritrovo a piangere le notti a disperare di giorno, e senza nessun familiare, senza un aiuto da chi mi ama davvero, senza amiche con cui poter aprirmi e senza un tetto sicuro perche non so dove andare e chi cercare. inoltre vi dico che il mio desiderio di morte e' forte mi sento sola perche in fondo lo sono veramente, triste, delusa, illusa, disperata e fortemente bisognosa di parlae con qualcuno che riuscisse a dimenticare tutto il mio dire, qualcuno che possa darmi coraggio, conforto, sostegno e anche aiuto.....
con questa mia esperienza ho capito tanto e vorrei dirvi nella maniera piu umile che possa esistere, NON ABBANDONATE I GENITORI NE SCAPPANDO E NE MORENDO PERCHE NON FATE ALTRO CHE LASCIARE TANTO DOLORE.
I GENITORI AVVOLTE NON SI ACCORGONO ED E' GIUSTO AIUTARLI AD ACCORGERSENE. PARLATE CON LORO SE NON CI RIUSCITE CERCATE UN APPROCCIO, QUALCUNO CHE POSSA PARLARE CON LORO MAGARI UN SACERDOTE UN AMICO DEI VOSTRI GENITORI STESSI. INSOMMA CREDETEMI QUANDO CREDETE DI ESSERVI LIBERATI DI LORO CAPIRETE QUANTO AVETE PERSO, NON C'E' ESSERE UMANO CHE PUO COPRIRE L'AMORE DI UN PADRE O DI UNA MADRE LORO NON RIUSCIRANNO MAI A TRADIRTI INVECE IL MARITO L'AMICO O ALTRI VI TADIRANNO E NON SOLO NON AVRANNO PIETA. PERCIO VOI CHE ANCORA SIETE IN TEMPO AMATE I VOSTRI GENITORI PERCHE QUANDO NON CI SARANNO PIU RIMPIAGERETE TUTTO.

Anonimo ha detto...

Tanti dicono di combattere,e se uno avesse lottato per buona parte senza ottenere nulla...Io ho avuto un'infanzia da incubo padre e madre che mi picchiavano,litigavano tra loro,padre che picchiava mia madre e la minacciava di morte puntandogli ( anche davanti ame ) l'arma di ordinanaza,in quanto era una maresciallo dei carabinieri.Mia madre allora non faceva nulla per migliorare la situazione.Poi e' nata mia sorella e le cose da li in poi sono andate peggio.Mia madre mi ha completamente abbandonato a me stesso per mia sorella la situazione peggiorava sempre di piu'( allora avevo 7 anni) finche cosa ha fatto lei? se ne e' andata da sua madre portandosi mia sorella e lasciando me solo con L'orco di mio padre.Mio padre mi ha spedito dai suoi finche dopo un paio di mesi mia madre e' ritornata.Il tempo e' passato sempre con liti,botte,sopprusi e umiliazioni ma solo a me mia sorella e' stata risparmiata da tutto questo.Finche nell'estate del 98 mio padre si spara e da li tutto un casino ancora peggio.Trovo un lavoro che e' durato 10 anni in qusto periodo ho avuto delle ragazze ma niente di che e qualche amico ma poi si e' perso tutto.Sono stato licenziato per volere di una persona che mi voleva far fuori sul lavoro e con questo ho perso l'unica cosa che mi era rimasta: il lavoro.Era il 2009,da allora non ne ne ho piu uno,non esco piu di casa e non ho piu' nessun amico,mia madre ha la sua routine e mia sorella...e' meglio che non dica nulla,potrei scrivere cose molto brutte.Mi sono davvero stancato di tutto e tutti.

paolo ha detto...

morire senza soffrire.. è quello che cerco... prima di farlo vorrei sapere se c'è un esperto in coperture assicurative per mutui.. vorrei essere sicuro che se mi uccido.. il mio mutuo si estingue automaticamente.. poichè coperto da assicurazione.. non vorrei sbagliarmi e morire da scemo lasciando mia moglie e mio figlio nei guai... oppure se trà tutti voi c'è una persona che possa darmi una chance per distogliermi dal suicidio.. sarebbe bello se qualcuno potesse darmi la possibilità di rifarmi una vita per me e per i miei cari.. non sono riuscito a fare nulla di costruttivo vorrei farli stare bene dargli un fututo migliore.. solo così potrei stare bene.. vorrei un posto di lavoro immediato che mi dia la possibilità di recuperare tutto il terreno perduto.. ho 45 anni e mi adatto a fare anche i lavori più umili .. questa è la mia email... pablojunior@hotmail.it

Anonimo ha detto...

la vita è bella? so di peccare di pessimismo ma no, non lo è.è sicuramente fatta di alti e bassi e mi ha regalato alcuni alti in passato ma ora solo bassi, da ormai piu di quattro anni. e ho fatto di tutto per alzarmi e combattere, ho cambiato ambiente ed ora vivo all'estero, ho tentato di coltivare i miei hobby, la mattina mi alzo e cerco di essere positiva ma la sera piango,piango e piango fino a farmi uscire gli occhi dalle orbite dalla disperazione di essere sola. gli altri mi vedono allegra ma io dentro sono morta da tanti tempo. la ruota che gira? un illusione. persone che ti vogliono bene e ti stanno vicine? si,una mia madre, che soffre di depressione e non voglio caricarla anche del mio peso. non ho un lavoro stabile, non ho un fidanzato ne un amico sincero. noi non siamo isole e per quanto possiamo combattere, abbiamo bisogno anche degli altri per riuscirci.ma dove sono gli altri quando chiediamo il loro aiuto? io non credo che mi suiciderò, sono gia morta dentro, il corpo è solo un involucro inutile per me, come questa vita. tenterò solo di andare avanti, ma no, la vita ,la mia vita non è bella ne mi riseva sorprese, non mi riserva una cippa di niente,solo delusioni e vedere che chi mi ha deluso vive felice. vorrei dare una speranza a qualcuno ma non posso, perchè io stessa non ne ho.

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti, ho letto molti dei vs commenti .
Ho 45 anni , la mia vita non e' mai stata facile e non lo.e' anche ora .
A volte provo un senso di grande dolore per i gravissimi problemi che sto affrontando e mi domando se esiste una via di fuga perche mi stanno lentamente distruggendo.La morte non puo e non deve essere la soluzione allora ho pensato che saro io ad essere utile agli altri ricavandone forza e coraggio da questo e non mi importa se di me non si prwoccupa nessuno.
Voglio che ls mia vita abbia un senso....un valore ......fuori ci puo essere qualcuno che ha bisogno di me e io non la butto via la mia vita pervhe c e gente abominebole al mondo.

Anonimo ha detto...

Gente io ho 24 anni, 25 alla fine di quest'anno ed è piu o meno da quando ho 14 ke ogni giorno invoco la morte...lottare e continuare a lottare è stato detto e poi? dopo tutte queste battaglie ti accorgi ke non è cambiato assolutamente niente...il mondo continua a schifarti e tutto ciò ke fai finisce sempre e comunque in merda...passi qualche, fugace, momento felice che inesorabilmente finisce lasciando il posto solo ad una infinita tristezza e un incolmabile senso di impotenza...
Io non ho più voglia di combattere...sono stanco...io continuo e continuerò a vivere nella speranza che un giorno qualcuno possa accorgersi di me...della mia anima...
Ma confesso che se questa sera uscendo da lavoro una macchina mi investisse o un pazzo mi piantasse un proiettile in testa ne sarei felice...sono davvero stanco di tutto questo...ovunque ti giri c'è solo merda...il mondo ormai è di quelli che sarebbero disposti a vendere la propria madre per un pò di potere(di qualunque genere lo intendiate)...

Anonimo ha detto...

Ciao sono una ragazza di 15 anni... anche la mia vita va male e ho deciso cosi che stanotte moriro... I miei sono separati da 11 anni e sin da piccola questo distacco tra i due genitori mi ha reso infelice.. Vivo con mia madre ora.. Sono in buoni rapporti i miei ultimamente..da quando mio padre ha scoperto di avere una malattia ,potrebbe morire in qualsiasi istante. Un anno fa sono scappata da casa volevo essere felice e divertirmi per almeno un giorno..ma tutto fini male .. La mia famiglia ha fatto denuncia e alcuni giorni dopo uscì sul giornale.."quindicenne scomparsa".avevo perso anche la poca fiducia che avevano i miei verso di me.. Ma l ho dovuta fare quella fuga ... Mi sentivo così felice nell essere lontana da tutti e vivere piccoli momenti di goia...i giorni a casa dopo l accaduto proseguivano ..mia madre nehe non faceva altro che critocarmi.." hai rovinato il nome della nostra famiglia ,cosa penseranno di non è di te?" continuava a ripetermi insistentemente ogni giorno..mi trattava male.. Di certo non erano i migliori i rapporti con mio padre ,provava vergogna ad avere una figlia così.. Ma almeno lui cercava di farmi capire..da lì sono iniziati tutti i problemi.. Non potevo fare nulla, le condizioni di mio padre sono peggiorate,la mia famiglia non mi parla

Anonimo ha detto...

La vita fa schifo..mio padre sta per morire e dovrò stare con quella strega di mia ndre che ni odia e tratta male voglio morire

Anonimo ha detto...

Ho quasi 21 anni e soffro da sempre.. non riesco ad uccidermi perchè sono troppo legato alla vita.. sebbene giovane sento di dare un consiglio a tutti voi fratelli, amici e persone che come me soffrono.. il tempo guarisce tanto e attutisce ogni sofferenza.. ognuno di voi è prezioso e questo lo so perchè siete delle persone con una sensibilità elevata.. angeli caduti nell' abisso della sofferenza terrestre.. la vita non è poi cosí lunga.. io sono un pugile ma ho imparato a mie spese che i colpi che fanno piú male sono quelli della vita.. capace di lasciarti a terra risucchiando in un momento la voglia di continuare..

Anonimo ha detto...

la stronza della mia ragazza stasera è andata a ballare dopo vari week end che dorme tutto il giorno perchè è stanca (tra sport e università fà una vitaccia) eppure stasera se n'è andata a ballare pur sapendo che io non potevo andare per il problema che hanno in tanti, i soldi. Ho da avere una barca di soldi porca puttana eppure ancora la legge è lenta e dopo 6 anni una causa vinta di tante e questi fanno il concordato.....figli di puttana, lei stasera và a ballare pur sapendo che ho bisogno di averla accanto, non c'è mai e mai fà una rinuncia per il noi.....noi ci vediamo poco purtroppo e io ho rinunciato a tante cose per lei, era la mia ancora di salvezza, mi basta un suo sorriso per evitare di pensare a uccidermi, purtroppo non capisce il mio trovarmi male in questo mondo dove la parola data non ha più valore se non c'è una firma sul contratto, non ho scelto io di nascere, ma posso scegliere io di farla finita, fino ad oggi ho sempre retto per lei, ma stanotte trovo difficoltà perchè anche lei, come altre volte capita mi ha abbandonato a me stesso......

Anonimo ha detto...

Anni per farlo accettare. Una famiglia dilaniata dal dolore per colpa mia.
Tanta fatica per superare gli ostacoli ed ora che tutto sembra in discesa m'accorgo d'essere infelice.
Non è quel che volevo.
Un costante pensiero in testa e voglia di chiudere da sola questa mia sconfitta.

Anonimo ha detto...

Ti capisco benissimo ... Io sto passando una situazione simile e voglio trovare un modo anche io per morire ma qui tutti i modi mi fanno paura e non di arriva a nessuna conclusione ...

Anonimo ha detto...

ciao geggè mi ha incuriosito il tuo post, perchè vorrei tanto sapere nel dettaglio quali sono i barbiturici(visto che in italia non sono più in commercio da un bel pò) di cui parlavi..sto cercando un metodo indolore per porre fine ad uno strazio atroce che mi sto trascinando da troppo tempo..se volessi aiutarmi te ne sarei grata davvero..

Anonimo ha detto...

��

Anonimo ha detto...

��

Anonimo ha detto...

andate tutti solennemente a cagare
bigotti del cazzo
ho44 anni fottuti
non vedo sbocchi
appena ho un momento di illusoria serenita'
ripago tutto con gli interessi.
ma che studio del cazzo mache vita fatta di gioia e di dolore
ma che puberta' di merda di cui state parlando
non c'e' giorno della mia vita che non pensi a come fare...
prendo sonniferi per dormire
eccitanti la mattina per potermi destare dal torpore delle medicine
altre medicine che mi possano permettere di poter passare 8 10 ore con i cosiddetti comuni mortali
altri calmanti per arrivare a sostenere questo
cazzo di 8 10 ore OBBLIGATORIE di lavoro del cazzo
altrimenti metterei le mani sul volto di ogni persona che incontro e che dice enormi cazzate
riborda sonnoferi e cosi via ogni fottuto giorno della mia vita del cazzo.
ma che forza e forza
andate a prendervelo tutti nel culo ...fottuti

Anonimo ha detto...

come ti capisco...ho appena compiuto 44 anni e da che ho memoria x ricordare la mia vita è stato un inferno...sono figlia di genitori separati da quando avevo un anno, sono stata messa in collegio fino all'età in cui ho cominciato la scuola...mia madre non mi ha mai amato e mio padre l'ho visto in tutta la vita una decina di volte, lui ora non c'è più è morto e nemmemo in quella circostanza mi ha cercato, nonostante ho saputo in seguito fosse malato da tempo...nemmeno in quel momento ha avuto il bisogno di me, questo mi ha fatto capire che ha avuto sempre le intenzioni di cancellarmi dalla sua vita...poi una madre invisibile x tanti, troppi anni fino a che non mi sono voluta sposare x sparire da quella casa dove io non avevo un ruolo, ma il mio ex marito alzava le mani e nonostante questo ho sopportato 15 anni pur di non tornare da lei..poi ho trovato lavoro e la forza di ricominciare con le mie due bambime, una delle quali si è ammalata circa un anno fa di una malattia incurabile all'intestino, ora da qualche tempo sto male, mi hanno detto che forse ho la sclerosi multipla, sto a pezzi e mia madre invece di starmi vicina e di farmi cambiare idea su di lei, mi ha deluso x l'ennesima volta..x lei non sono stata una figlia da seguire ma un fastidio..oggi sono arrivata a dirle quello che pensavo di lei e invece di farsi un esame di coscienza mi ha detto che la vita era la sua e non doveva rendere conto di come la doveva vivere a me che le avevo rinfacciato il fatto che x me non c'era mai stata...ora psicologicamente sto distrutta e penso ogni minuto in che modo posso farla finita...almeno nella morte vorrei evitare di soffrire, vorrei andarmene con un sorriso di serenità...mio zio si è tolto la vita nel 2008 impiccandosi, x la solitudine, questo sempre perchè questa famiglia non gli è stata vicino, ed io oggi lo invidio x la forza che ha avuto nel farlo..vorrei avere il suo stesso coraggio...e poi vorrei fare del male a mia madre facendogli capire fin dove mi ha portato questo schifo di vita che mi ha fatto vivere..aiutatemi x favore, qualcuno mi aiuti...sono davvero disperata, l'unica cosa che ancora mi tiene attaccata ad un filo è il viso delle mie due ragazze e sapere che non avrebbero più nessuno se la faccio finita...

mauro malatini ha detto...

mi sono creato e rovinato una vita potro crearmi e rovinarmi una morte

Anonimo ha detto...

Ho riflettuto parecchio.Ho letto molti dei Vostri commenti e sono arrivata ad una conclusione.
Tutti abbiamo problemi( familiari, amorosi,lavorativi ecc), ma non tutti pensano di voler morire per affrontarli, e sapete perchè?
Perchè non tutti hanno avuto dei traumi soprattutto nel periodo adolescenziale. Chi ha avuto dei traumi si troverà sempre a pensare nei momenti di difficoltà di voler morire.Qual è la soluzione?
La soluzione è parlare del trauma, della sofferenza patita che sia passata o presente.Per questo motivo propongo a tutti Voi, di trasformare questo sito in un lugo di sfogo. Un trauma,quale che sia la sua natura, può essere capito, metabolizzato e forse superato.


Anonimo ha detto...

Ho riflettuto parecchio.Ho letto molti dei Vostri commenti e sono arrivata ad una conclusione.
Tutti abbiamo problemi( familiari, amorosi,lavorativi ecc), ma non tutti pensano di voler morire per affrontarli, e sapete perchè?
Perchè non tutti hanno avuto dei traumi soprattutto nel periodo adolescenziale. Chi ha avuto dei traumi si troverà sempre a pensare nei momenti di difficoltà di voler morire.Qual è la soluzione?
La soluzione è parlare del trauma, della sofferenza patita che sia passata o presente.Per questo motivo propongo a tutti Voi, di trasformare questo sito in un lugo di sfogo. Un trauma,quale che sia la sua natura, può essere capito, metabolizzato e forse superato.


Anonimo ha detto...

È il susseguirsi di eventi negativi che ci fà riflettere sul fatto che forse il suicidio possa essere la soluzione a quest'infinita sofferenza. Ma la vita è così,a volte è una ripida salita a volte è una discesa,bisogna solo aspettare.spesso si soffre così tanto perchè si ci aggrappa in modo incodizionato a un passato burrascoso infelice o a cose belle che ormai sono svanite..svanite per sempre ma che possono presentarsi di nuovo nella nostra vita magari in altre forme ma che possono farci stare bene ugualmente. È un discorso generale non riferito a una sola storia.. C è chi ama e non è corrisposto,chi si sente brutto e incompreso,chi ha una laurea e non trova lavoro ,chi ha perso una persona cara e molti altri casi. Farla finita vorrebbe dire non avere piu quest infinità di mestizia intorno ma tutto ció attinente alla vita ci verrebbe precluso in modo definitivo:mai piu problemi.,mai piu sofferenza mai piu solitudine ma il prezzo da pagare per quest'apparente condizione di felicità è passare ad una condizione di non esistenza Non credo sia la soluzione più giusta anche se non nego che anch io a volte ci penso nonostante abbia soli 19anni. Ciao F.

lily ha detto...

Ciao ragazzi,ho 13 anni e frequento il liceo classico.
I miei genitori sono separati e mia; sia mia madre che mio padre si sono risposati.
Mia madre con un tunisino da cui ha avuto mio fratello di 8 anni e mio padre con una donna che non sopporto! È cominciato tutto appena mio padre ha "scoperto" che io avevo Facebook...ha cominciato a guardare cosa scrivessi,cosa guardassi e naturalmente tutto ciò senza dirmi niente! Io vedo mio padre 4 giorni al mese e credetemi,mio padre non mi conosce per quella che sono. Io,per quello che credo,sono una ragazza educata,studiosa...non sono una scema alla quale non interessa niente di quello che fa...cosa che mio padre pensa! Lui non mi conosce per quello che sono! Con lui sono una ragazza diversa,con lui sono una ragazza che quasi non parla,che fa tutto a comando...ogni volta che vado da lui e da sua moglie,ho paura di parlare perché temo di dire cose che sua moglie potrebbe non accettare!! Dall'altra parte,a casa di mia madre,c'è il problema di suo marito,il quale non è capace di conversare normalmente!! Lui e mio padre si alleano quando gli pare e piace,quando non gli garba,si torna dietro insulti di ogni genere! Io vivo male da tutte e due le parti! Mi sento un peso! Da una parte mio padre vuole che sia la ragazza perfetta che non sbaglia niente che ha successo in tutto quello che fa...dall'altra c'è il marito di mia madre che dice a mio fratello che non deve prendere esempio da me perché sono la mela marcia della famiglia! Io non ce la faccio più!!! Voglio morire! Se non fossi nata sarebbero stati tutti meglio! Non sarei stata di peso ne nella famiglia di mia madre ne in quella di mio padre! Avrei preferito non nascere,per poi soffrire così!!!! Ormai non parlo più con nessuno di questa cosa!!! Con le amiche sono un altra persona,sorridi sempre e se posso le aiuto e ci sono per qualunque cosa! Ormai ho ansia per tutto!! Entro in camera mia con delle amiche e se magari stiamo parlando di che ne so ragazzi...chiedo loro di abbassare la voce perché magari può esserci il marito di mia madre ad ascoltare per poi pensare male e farmi i lavaggi di cervello...quando esco con le amiche,ho sempre l'ansia che lui mi segua per vedere cosa sto facendo (per un fatto accaduto durante l'estate scorsa nel quale eravamo in vacanza con degli amici di famiglia e tra me e questo ragazzo è nato qualcosa di veramente grande...al marito di mia madre non andava bene così mi seguiva fuori di casa per vedere se andavo da lui,mi guardava tutte le sere il cellulare per vedere se l'avessi chiamato...HO VISSUTO NELL'ANSIA INTENSA X 2 ANNI E SONO RESISTITA A TUTTO CIO SOLO X L'AMORE CHE C'ERA TRA ME E QUESTO RAGAZZO...)!
ora sono arrivata al culmine! Non ce la faccio + a vivere così!! Vi prego aiutatemi! :'(

Unknown ha detto...

ankio vorrei farla finita da un po mi sento brutto scemo incapace senza amici senza nessuno solo ke nn so come fare

Anonimo ha detto...

ciao ragazza i 19 anni. vorrei morire tanto anche io anche se ho solo 16 anni.
mi chiedo.. se il dono più grande che il Signore ci ha donato .. è la vita . perchè va tutto di merda ? vorrei poter morire adesso. il mio ragazzo mi ha lasciato dopo due anni e i miei genitori mi considerano ancora come una bambina. la gente che mi circonda è solo FALSA e mi sento proprio come l'ultimo scarto sulla terra. ho provato a bloccarmi la circolazione ma una mia compagna mi ha visto gli elastici ai polsi e questi ultimi tagliati. vorrei trovare la forza di buttarmi dal sesto piano o di inficcarmi un coltello nella pancia o di prendere e buttarmi sotto una macchina. sono stanca di vivere anche io. l'unica cosa che mi consola è sapere che ci sono persone che come me soffrono e che vanno avanti malgrado la morte sia la cosa più bella del momento.
spero di vivere un giorno anche se la scuola,il liceo classico,la famiglia e il mio Matteo mi ammazzano ogni giorno con i loro colpi ... uno psicologo non serve.. ci ho già provato ma è inutile.
spero che prima o poi qualcuno ci illumini la strada e ci faccia davvero capire quanto è bello vivere.
"secondo me viviamo in un sogno e questa vita è solo un passaggio.. prima o poi riusciremo a vivere nel sogno che realmente ci piace e che sarà degno di noi .. che soffriamo tanto" .

Anonimo ha detto...

Io ho 14 anni e sono lesbica e per questo tutti mi prendono in giro nessuno mi capisce e mi vuole per questo vi chiedo se c e qualcuno della mia ETA o più grande con cui uscire così da farmi forza e andare contro i bulli e così da fargli vedere k sono forte e cmq sono di Parma e vado al liceo delle scienze umane ciao grazie e rispondete

Anonimo ha detto...

Ragazzi non mollate! Io sto passando un periodo bruttissimo , mi vedo brutto e pensare che quest'estate ero molto corteggiato... Ora non riesco piú a guardarmi allo specchio , sono paranoico , penso che tutti mi giudicano sia all'universitá che in giro e sento sempre un "quant'è brutto" dentro la mia testa che mi pare provenire dalla folla... Spero che non sia cosí , pensate che la settimana scorsa mi vedeco figo... Come si puó cambiare in una sola settimana? Ho pensato di farla finita molte volte perché i giorni in cuisono bello sono rarissimi... Ma non lo farei mai!

Anonimo ha detto...

Anche io vorrei morire, nn ho motivo di rimanere ankora, nn merito di vivere, e se è x questo la mi famiglia nn mi aiuta affatto

Anonimo ha detto...

ho trovato questo blog perchè come molti di voi voglio anche io uccidermi in modo che venga tutto veloce e senza soffrire, sono un ragazzo di 17 anni stufo di vivere in questo mondo dove nessuno ti apprezza, ha da quando avevo 14 anni che ho perso tutti i miei amici, mi sento solo e ogni giorno sono piu triste non so più come vivere, in un paese del c****o dove nessuno ti apprezza mi sento solo.. sono solo! :(

valeria carella ha detto...

cari ragazzi ho letto le vostre storie una x una chissà forse un giorno tornerò a scrivere oppure avrò finalmente trovato il coraggio di farla finita non sto a dirvi i miei problemi xke ne avete tanti anke voi dovrei dirvi di non farlo ma sono la prima a volerlo fare non posso esservi di aiuto so solo ke la mia situazione è un po più critica e mi uccido solo xke non posso più uscirne spero le vostre vite siano cambiate x il meglio vi abbraccio

Anonimo ha detto...

ciao a tutti sono Roberta vorrei tanto morire potete dirmi come mi dispiace lasciare il mio bimbo ma non ce la faccio più

Anonimo ha detto...

Capisco appieno chi vuole farla finita, perché conosco la sofferenza che si prova a non avere altra scelta, non trovare altra soluzione, nessuna via di uscita.
Un consiglio comune è parlarne, bhe..ma con chi...tutti bravi a fare finta di ascoltare, ma ancora più bravi a giudicare dopo averti ascoltato, non è un problema loro, ritengo che siano sempre le persone estremamente sensibili a non avere altra soluzione che farla finita.
Ho pensato anche io a questa cosa più di una volta, ma senza l'aiuto di falsi consiglieri ho capito che da questa situazione bisogna uscirci da soli, non ritengo che la vita sia bella, è il più duro dei lavori, e a volte ci viene voglia di arrendersi, ma questo non è la soluzione, è solo una delle soluzioni ma non porta a nulla, è vero non soffriamo più, ma non avremo nemmeno mai più la possibilità che qualcosa per sbaglio vada bene.
Quello che si prova è uno stato d'animo assurdo sei solo e più cerchi di gridare e più sei solo, ti trascini, il tempo passa e sei sempre più solo, alla fine ti convinci che sei tu quello sbagliato, quello che è fuori luogo, quello che deve sparire.....
Non riesco a trovare parole di persuasione se non dire che quello che siamo non dipende da chissà quale sfiga o entità ma dipende da noi e dalle nostre azioni, come decidiamo di morire possiamo decidere di vivere, lottare e cercare di vedere del buono in ogni nostro singolo giorno.

Anonimo ha detto...

Non capisco perché vogliamo sempre l approvazione degli altri. Ma non vedete che chi sta meglio è sempre chi se ne frega?

Anonimo ha detto...

o 50 anni e sono sposato e sono stufo circondato da gente bugiarda scritto zio61

SILVIA ha detto...

SE TUTTI VOI VOLETE IL SUICIDIO, PRIMA DI FARLO, VI CONSIGLIO VIVAMENTE DI LEGGERE "il lupo della steppa" di Herman Hesse: E' UN LIBRO MORTALE!

Anonimo ha detto...

anc hoo sto cercando di trovare il coragvio di ucciddrmi o meglio di creare tutto il dolore che ne consegue,e solo quello che mi blocca e sinceramente spero che continui a farlo perche ogni volta che ci penso mi immagino il mio funerale e la sofferenza aumenta....la vita e una merda e vero ma cazzo anche la morte...siamo tutti in trappola

Anonimo ha detto...

Ciao

Mi chiamo Nicolò ho 19 anni ed anche io seriamente voglio farla finita, in questi 19 anni ho visto tanta sofferenza che non ti puoi immaginare. La mia situazione famigliare è ormai stata distrutta dall'arroganza, l'indifferenza e la prepotenza, di amici ormai non ne ho più salvo un'amica che cerca in tutti i modi di farmi cambiare idea, ma ormai la decisione è stata presa e ho già pensato al modo,luogo ed orario della mia morte. Purtroppo non ho più una ragione di vita mi ero perdutamente innamorato di una ragazza ma era un amore a senso unico anzi per lei ho aspettato diversi mesi ed ho rinunciato al mo sogno. Io sono stufo di vivere, tutte le persone a cui volevo bene mi hanno abbandonato e sono stanco di questa crudele "legge" di vita, sono stanco di vedere attorno a me gente felice quando io sono invisibile al mondo e soffro. Ti posso solo dire una cosa: Io non temo la morte perché è il giusto riposo per un corpo stanco, non temo l'inferno perché non può esser peggiore di quello che ho passato su questa terra.

Ciao

Anonimo ha detto...

Ho 14 anni potrà sembrare stupido o quello che volete ma la mia vita è monotona mi sento un mostro mi annoio a fare tutto vi prego voglio morire! niente parole di conforto NIENTE solo una maniera per morire indolore vi prego

Anonimo ha detto...

Salve ragazzi di quei pochi commenti che ho letto,molto pessimisti,se tutti la pensassero come voi nel giro di 10 anni in Italia saremmo molto di meno come numero,e' vero che la vita e' dura ,ma bisogna avere forza e coraggio,e sopratutto essere positivi,vedrete che qualcosa cambiera',forzaaaaaaaaaaaa

Anonimo ha detto...

Ragazzi, per favore. C'è gente là fuori che non sa come andare avanti e darebbe di tutto per vivere. C'è gente là fuori che è capace di donare la vita per far continuare quella di qualcun altro. Perché noi che abbiamo tutto vogliamo sprecare la nostra vita? La vita è sinonimo di perfezione e non dite di voler morire per mettere fine alla sofferenza. La sofferenza per quanto brutta è la prova che siete vivi. Non esiste e non esisterà mai qualcuno come te sulla terra. Perché privare il mondo di un essere speciale e diverso da tutti? Non dite di non farcela, i vostri limiti li decidete solo voi. Uccidersi non vuol dire finire un libro, vuol dire soltanto smettere di leggerlo. E quel libro esisterà per sempre nella memoria di qualcuno. Dovete decidere voi l'epilogo del racconto. Parlo per esperienza. Ho passato tutta la vita ad aspettare la morte per vedere com'è il paradiso e poi alla fine ho scoperto che il paradiso è qui in terra. Non esiste un mondo brutto o un mondo bello. Il mondo esiste e basta. Sta a voi cercare quell'aggettivo mancante. Io l'ho trovato. Voi?

Marco ha detto...

Mi chiamo Marco ho 23anni sono un bel ragazzo ma mi vedo un mostro in più la mia fidanzata non fa altro che farmi sentire uno come tutti gli altri...i miei genitori qua a casa non mi vogliono più e devo uscire ma non ho i soldi...la mia ragazza vuole un bambino quando io ho 22anni e lei rispettivamente 19......proprio non ce la facc più sono demoralizzato e sotto psicofarmaci tutto il giorno spero che mi indichiate un metodo rapido e indolore come poter dar fine a questa vita che è' una tortura

Marco ha detto...

Sono Marco vengo da venezia ho 23annj ho appena bevuto un bicchiere di varechina.....se siete un blog serio sapete a cosa vado imcontro grazie speriamo ci sia il sole de la'

GIORDANRINO ha detto...

A VOLTE MI DOMANDO PERCHE SONO QUI?CHE SENSO HA TUTTO QUESTO?LA VITA MI E STATA DONATA SENZA IL MIO PERMESSO,ED IO ADESSO DEVO TROVARE UNA RAGIONE A TUTTO QUESTO SCHIFO,DEVO PAGARE I MIEI FALLIMENTI GIUSTIFICATI,DEVO VIVERE MORTIFICANDO IL MIO ESSERE,DEVO ADEGUARMI PER SOPRAVIVERE,DEVO ESSERE VITTIMA DEL MIO PROSSIMO CHE HA TUTTO IL POTERE DI DECIDERE QUELLO CHE SONO,PROVO DISPREZZO PER QUESTO MONDO,E DI QUESTO UOMO CHE OGNI GIORNO UCCIDE I SOGNI DELLE PERSONE BUONE,CREDETEMI VORREI DIRE CHE VALE SEMPRE LA PENA VIVERE,MA NON E COSI,ADESSO ESISTE SOLO IL GIORNO DOPO,ED IO VORREI AVERE IL CORAGGIO DI SUICIDARMI,SONO STANCO DI TUTTA QUESTA COMMEDIA,QUANDO AVEVO 20 ANNI LE PORCATE DEL MONDO SCIVOLAVANO SENZA SCALFIRMI,A 42 ANNI SONO MACIGNI CHE SPACCANO LA MIA VOGLIA DI VIVERE E DI REAGIRE,IL PROBLEMA CHE NON CI SONO USCITE TRANNE LA MORTE!FINIRLA CON QUESTA IPOCRISIA CHIAMATA VITA,(L'UNICA COSA CHE CONTA PER QUESTA M DI ESSERE UMANO SONO I SOLDI)QUELLO CHE HAI DENTRO NON VALE UN C.SPERO DI TROVARE IL CORAGGIO DI USCIRE

Anonimo ha detto...

Ciao,io ci sto pensando seriamente....e lo faro

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti, chissà in quanti cercate un sito per suicidarvi.
Come voi, anche io vorrei morire.
Non riesco a sopportare il peso del passato, ho perso la speranza nel mondo, nel futuro. Forse, dentro, sono già morta. Vivo e cammino, e non vedo nulla. Ci sono giornate belle, giorni in cui pensi "mah, forse tutto questo non fa così schifo". Aspetto la morte ogni giorno. Ogni mattina, sono un po' triste perchè non è ancora successo. Mia madre, perchè ormai ho solo lei come famiglia, non lo nota nemmeno. Le mie emozioni per lei sono un mistero. I soldi sono sempre troppo pochi, e di lavoro non ne trovo. Ho un braccio sfregiato per i tagli che mi sono fatta. Pensavo che così potevo quantificare il mio dolore... Sapete in quanti se ne sono accorti?
Beh...3
Solo le persone che mi hanno visto nuda. Solo 3, su amici, madre, e conoscenti. Due anni, e solo 3 persone li hanno visti. E non hanno nemmeno tentato di fermarmi con grande convinzione.
Sapete cosa ho capito?
Che siamo soli. Fottutamente soli. Volete morire? Sarete soli
Volete vivere? Siete soli
Cercate un metodo per sopravvivere? Bene, fatelo da soli, perchè nessuno lo farà per voi. Anche se le persone vi amano, perchè c'è chi vi ama, siete soli, nella mente, nel corpo e nello spirito. Quindi prendete in mano la vostra vita o la vostra morte. Fate la vostra scelta.
E seguitela.
Perchè se aspettate che qualcuno vi dia la sua vita per salvare la vostra, perdete tempo. Nessuno pensa a salvare chi non vuole salvarsi. Comunque io spero di morire per incidente. Presto.
Ma non farò niente per farlo succedere... più o meno.

Anonimo ha detto...

Ogniuno di noi ha le stesse idee. ...magari e sbagliato desiderare morire....pero a volte mondo ti butta tanto giù....

Anonimo ha detto...

Buongiorno, ho 31 anni anch'io in questo periodo sto pensando piu volte di farla finita, ho 31 anni e sono distrutto, tutti i miei problemi che ho avuto sono stati causati da mio padre che mi ha tormentato da quando ero piccolo,non ha mai creduto in me,ogni cosa era contro. Mi ha distrutto la mia personalità mi ha reso insicuro,per la mia insicurezza e ansia non ho mai dimostrato le mie potenzialità al 100%,fallendo sia nel lavoro che nei rapporti sociali, ho due strade cambiare totalmente luogo e persone o morire(mi frena solo mia madre). La cosa che penso che se non avessi avuto mio padre e la sua parte famigliare,oggi avrei avuto una vita felice e appagata.

Anonimo ha detto...

Biasimare chi soffre e facile...ma credo chiunque nella vita soffre io ho 22 anni e credo che la mia generazione chi piu e chi meno siamo cresciuti forse nel benessere xke il mondo cambia....leggevo molti commenti di persone che pensano al suicidio forse e stupido forse come leggevo e x chi nn ha la forza di lottare...ma crddo che chiunque di noi soffre chi piu e chi meno xke ogni storia a un suo perche e siamo diversi l'uno dall'altro e viviamo l'emozioni in modo diverso....io posso dire che nel nostro paese se ne parla poco ma negli ultimi anni il tasso di suicidi sia aumentato di molto ma nn per le sofferenze familiari amorose m anche oer via della vita sociale un paese che non era pronto alla multi etnia (non sono razzista sia chiaro) e che invaso solo da delinquenza mafia e persone disoneste in qualsiasi ambito della vita...io gg mi ritrovo che nn ho la forza e la voglia di lottare xke e inutike xke lavoro nn ce ne e di possibilita economiche anche...quindi nn stiamo qui a dire che chi pensa al suicidio sbaglia (e sbagliato il concetto) ma se una soggetto e portato a pensarlo tappa.che in ogniuno di noi puo capitare e dovuti sempre da sorgenti esterna quali famiglia e vita sociale...io leggevo che l'irlande e il primo paese con il piu alto tasso di suicidi giovanili x via dell vita sociale e lavorativa ed e la fine che sra facendo il nostro paese siamo schiafi di un sistema gia logorato da tempo ma ora mai finito nessuno nn oensera un giorni che passa che e meglio finirla qui

Anonimo ha detto...

Dimmi una cosa, tu hai detto che a scuola stai male? Io ho lo stesso problema..può essere che durante le lezioni ti hanno preso in giro o continuano a farlo e ti senti isolato e lontano dagli altri??

Anonimo ha detto...

io voglio uccidermi per vari motivi sn un drogato sniffo e pe r questo voglio farla finita LAVORO O UN BEL STIPENDIO PRENDO CIRCA 4 5 MILA AL MESE PERO NN MI BASTANO E PIU FORTE DI ME NN CE LA FACCIO PIU E O SL 18 ANNI DELLA MIA INITILE VITA DI MERDA !!
E VOGLIO FARLA FINITA E PER SEMPRE...

Anonimo ha detto...

no, non puoi io ci sono e ci saro sempre per qualsiasi persona che ha questi pensieri orrendi, contatfami qui : lisylou73@gmail.com... ne parleremo ma tiprego con tutto il cuore, non farlo veramente ccontattami, ne larleremo sai che c'e sempre qualcuno che ti aiutera tu pensaci

Anonimo ha detto...

Morire è spesso l'unica soluzione dopo tante sfortune passate ed errori fatti nella vita...ho 33 anni un passato complicato , carenze d'affetto familiari , qualcosa di buono lo combinavo solo in compagnia degli amici e poi ognuno ha preso la sua strada...ho fatto delle scelte sbagliate o giuste che siano e all'eta di 22 anni mi sono ritrovato con un forte esaurimento nervoso dovuto al fatto che non avevo amici , la famiglia se ne fregava altamente di me...sono scoppiato...sono caduto in depressione per circa un anno...ricoveri ospedalieri...per 1 mese qui e 1 mese li...psichiatri che ti imbottiscono di farmaci e alla fine non risolvi il ptoblema...anzi lo peggiori...gli antidepressivi che prendevo mi inducevano al suicidio...ho tentato di farlo guidando a forte veloce mentre pioveva ma ho distrutto solo la macchina io volevo morire ma ho avuto solo punti di sutura in testa e delle contusioni...bene da li sono ripartito...ho riacceso il motore della mia vita...mi sono rialzato...e per 4anni le cose andavano anche bene...nel frattempo mi sono sposato , un lavoro , fino a quando il non ottimo rapporto con mio suocero mio datore di lavoro non manda in frantumi di nuovo tutto...per un banale ritardo al lavoro...ho perso il lavoro, ho dovuto lasciare l'appartamento dove vivevo con mia moglie e a tutt'ora penso di nuovo a come suicidarmi...sono stanco di combattere mi sono rialzato 4 anni fa dal fondo in cui ero caduto e ora ci sono ripiombato ma stavolta credo che non c'è rimedio...vorrei solo morire per togliere il disturbo a chi mi odia la mia presenza risulta ingombrante a molti e nessuno mi ha mai capito e sostenuto...

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti.A me il mio ragazzo mi sta lasciando.Stavamo per sposarci il 6di luglio.Ha cominciato dire da cca un mese che non se la sente piu,che non vuole prendersi degli impegni adesso,che ha bisogno di liberta'.Abbiamo fermato tutto e niente matrimonio.Da qualce giorno invece ha deciso che ci dobbiamo lasciare,piu preciso io me ne devo andare,perche avevamo preso casa insieme e gia'conviviamo da 5 anni.Pero'siccome il garante e'stato il suo padre per il mutuo con la sua casa e i suoi soldi,a me tocca di andarmene.Sono distrutta.Ho pensato che non ho piu per cosa vivere e non mi vedo uscendo da qui e non vivere piu con lui.Io lo amo tanto.Lui dice che mivuole bene,ma non mi ama piu come prima.Vuole liberta'per fare tutto quello che non ha fatto prima...Ho 37anni e a me e'crollato il mondo a dosso.Vedevo un futuro,un figlio,la felicita'.Sembra che non ci sia un altra.E solo questa liberta...io non voglio piu vivere.Al posto di non vivere piu con lui preferisco morire

Anonimo ha detto...

Alessandro, la vita non è brutta ma quando purtroppo qualcosa o qualcuno ha deciso il tuo destino...non c'è niente da fare, quando senti che il tuo corpo è diverso da cio che dovrebbe essere, quando sai che per ricevere una carezza dormi con dei guanti facendo finta che siano mani vere, "non avro' mai un uomo, una famiglia" "solo" devo riuscire a stare solo quando ti rendi conto che neanche tuo padre è quello che avrestivoluto, che ti rendi conto di avere una sorella che ti ha sempre aggredito per gelosia in vece di parlarti, quando odi tua madere...che se si sente male svieni anche tu e la odi perché ti ha sempre detto....questo finirà, io farò, io me ne andrò. .....e fa delle tue risorse la sua arma per le soluzioni, io non so se morirò presto o tardi..so solo che sono stanco ma cosi' stanco...che nessuno psicologo mi dirà piu nulla, nessuno mi dirà. ...devi cercare di stare bene, io voglio essere abbracciato, amato, baciato...non m' importa se Dio ha deciso questo per me...non mi sento una donna io lo sono e vivrò con la stessa passione con cui vive unessere così dovessi arrivare alla morte.

Anonimo ha detto...

Ascoltami tu pensa quello che vuoi sulle "Cavolate da depressi" ma se si (ci) vuole (vogliamo) suicidare abbiamo i nostri motivi. Tanto io sono depressa ma non ho abbastanza fegato per farlo. Se non sei qui per rispondere ala domanda fatta, non insultare le ragioni.

Anonimo ha detto...

Sfortunatamente vorrei anche io morire...il mondo cosi freddo merita di scomparire,nessuno ha più voglia di guardare al futuro e vorrei morire...ma è impossibbile che non ci sia qualcuno che ti ama...c'e gente che guarda ancora al futuro ...dovremmo prendere speranza da loro perchè morire portera soltanto altro dolore

Anonimo ha detto...

Sei il migliore

Anonimo ha detto...

Perché ti senti così?

Anonimo ha detto...

Sono cazzate quando ti dicono "la morte e' una soluzione definitiva a un problema permanente!"
cazzate, ho 39 anni, e sto' male
da quando ne avevo 11 o 12, prima non
ricordo. Piu' vai avanti piu' stai male, e piu' stai male e piu' impari a sopportare il male, compreso l'idea di farla finita ogni giorno, fino a quando? fino a quanto non ti arriva un tumore un infarto o la vecchiaia, per il resto lo spirito peggiora sempre di piu'... era meglio morire suicidi da giovani...

«Meno recenti ‹Vecchi   1 – 200 di 234   Nuovi› Più recenti»