Pagine

domenica, giugno 18, 2006

DOPPIA PERSONALITA'

anianca N° di riferimento: 712052834 Età: 23 GENTILE DOTTORE, HO UN SERIO PROBLEMA CHE DEVO ASSOLUTAMENTE RISOLVERE, SPERO POSSA ESSERMI D'AIUTO. sONO UNA STUDENTESSA DI23ANNI, E TEMO DI AVERE DEGLI SDOPPIAMENTI DELLA PERSONALITà MULTIPLA, Sò POCO AL RIGUARDO, HO STUDIATO TALI ARGOMENTI X GLI ESAMI IN FACOLTA' E UN Pò DAAUTODIDATTA. Ad ogni modo, entra spesso in me un altra persona, che sono sempre io, ma è ilmio opposto, non è una persona cattiva che nuoce fisicamente a me o agli'altri,ma è molto aggressiva, arrabbiata prima di tutto con se stessa e con il mondo, rabbiosa e capace, di armarsi di parole, cattive e fredde, quando questa persona è in me, non nutre alcun sentimento per nessuno, neppure per mia madre, pensa che la vita faccia schifo, e non meriti di essere vissuta, è durissima con se stessa e gli altri, non vede un futuro felice ed è rancorosa.Questa parte di me viene spesso fuori con le persone che amo, ma più di tutto con i ragazzi, con i quali cerco di costruire delle storie, quando mi accorgo che la cosa diventa importante, e io sono felice, lei esce fuori, e rovina tutto con parole di odio,e scarica il mal capitato,e basta una cavolata x farla venire fuori, lei è fredda, non prova neppure sentimenti sessuali, e non raggiunge l'orgasmo. La cosa peggiore è che poi io dimentico quasi tutto e sono gli altri che arrabbiati mi dicono quanto ho detto, come se io fossi stata in stato di trans, i miei occhi cambiano quasi colore e si rabbuiano, il mio volto assume uno strano ghigno, io da dentro cerco di cacciarla ma non ci riesco, fino a quando non ha finito l'opera di rovinare tutto non va via, e io mi sento espatriata dal corpo, ed assisto come se fossi un altra al tutto. Deve saper che io credo nell'anima e la reincarnazione, da quando avevo 5 anni attraverso sogni e sensazioni vedo le cose prima che accadano,e una di queste sensazioni è stato l'incidente provocato da dei balordi al ragazzo con il quale stavo da 2anni, che lo ha mandato in coma e lo ha reso handicappato, mi sono sentita in colpa per anni per non averlo potuto impedire. In quel periodo vedevo uno specialista ma non gli ho mai detto queste cose, sento la voce del mio angelo custode, faccio tanti incubi, e sono anni ormai che lo stesso uomo nero, io lo chiamo il diavolo mi perseguita la notte e viene a prendermi mentre dormo,ma quando mi sveglio lui per qualche minuto c'è ancora,e vedo per strada persone morte,in psichiatria questa si chiama schizzofrenia,ma nel campo paranormale, viene chiamato dono,ossia veggenza e altro, io credo molto in queste cose ma la prego non distrugga l'unica cosa che mi fà andare avanti, il mio angelo,lui esiste e nessuno mi farà cambiare idea.Mi rivolgo a lei perche studiando certe cose, mi rispecchio, in molti dei sintomi,di queste patologie, e poi l'amore và sempre male, perdo in continuazione coloro che amo o cerco le persone sbagliate, quelle che provano ad amarmi le metto in fuga,perchè colei che ogni tanto prende il mio posto,odia l'amore,le fragilità umane e gli uomini, e vuole che soffrano tutti. Aspetto con ansia una sua risposta, la prego è urgente, perchè non riesco neppure più a studiare, non stò vivendo...piango sempre e sono triste e nervosa,sono serena solo all'inizio di un innamoramento, ma se lui mi dimostra affetto io non lo voglio più.lA RINGRAZIO MOLTO
Lei mi descrive tutta una sintomatologia che, purtroppo, non può essere oggetto di una consulenza online. Innazitutto le consiglio di rivolgersi ad uno serio e bravo specialista, a cui raccontare tutto, senza remore di nessun genere. A volte la vera "follia" è nel credere di esserlo e non nei sintomi che si ritiene di avere. Anzi a furia di pensare di avere una doppia personalità, lei rischia di averla davvero, in una "profezia" che si autodetermina. Anche il suo rifiuto di una relazione affettiva profonda, potrebbe avere origini diverse da quelle che lei imputa alla sua doppia personalità. Le ripeto si rivolga ad uno specialista che è l'unico in grado di aiutarla ad uscire dal tunnel e dai suoi dilemmi. Cordiali saluti.

6 commenti:

Mr. M ha detto...

non ti conosco e probabilmene questo darà l'unico contatto che mai avremo. ho 21 anni e non è con presunzione che mi rivolgo a te, ma con umiltà e rispetto, essendomi tu di qualche anno più grande. posso anche immaginare che questi pochi anni di differenza ti abbiano portato una conoscenza della situazione maggiore della mia. destino, fato, dio o chi altri per lui, o persino tutti questi insieme, vollero dotarmi di natura simile alla tua. mi permetto di parlare esclusivamente in nome di questa peculiartà poichè sono solito non parlare mai di questi aspetti della mia esistenza. per quel poco che mi è dato di vedere in queste righe siamo estremamente simili sotto diversi aspetti. ma, a differenza di te, ho sempre tenuto nascosta la mia "nemesi" e quando incorro nel rischio di rivelrami, di divenire "sprezzante" con i miei cari o il mio prossimo mi limito. con un pretesto, e talvolta anche senza, mi allontano dalle possibili vittime dei miei sbalzi d'umore e provo a riprendere o mantenere il controllo...se occorre scarico questi sentimenti, questa rabbia superflua, facendo attività fisica. corsa, sollevamento pesi. tutti modi che non mi permettono in alcun modo di arrecare danno a chiccessia. provaci, ti potrebbe essere d'aiuto...un'ultimo consiglio. forse il tuo doppio, così sprezzante e "dotato", ha solo bisogno di qualcuno come lui o lei...magari prova la tua stessa solitudine morbosa ma data la sua forza di carattere non ne esterna i segni. necessiterà pure lei di affetto, no? solo che a quanto pare lo dimostra in modo differente e non trova di suo gusto le tue scelte in fatto di uomini o amicizie...magari una persona a te simile potrebbe risolvere il problema. quantomeno allieverebbe le tue angoscie. ci tengo a precisare che con questa mia affermazione non intendo in alcun modo intendere la mia persona. prima di questa notte non immaginavo nemmeno l'esistenza di siti simili, imbattermi nella tua storia è stato un caso e, come ho gia detto all'inzio di questo commento, con tutta probabilità questo sarà il nostro unico contatto. in più non ho potuto fare a meno di notare che sono trascorsi diversi mesi dalla data della tua richiesta d'aiuto e forse non leggerai nemmeno queste parole, magari giungeranno tardive, ma scrivo queste righe per te, nella speranza che possano esserti d'aiuto. buona fortuna.

Anonimo ha detto...

salve son disperata il mio ragazzo mi ha lasciato e' ancora non so'il vero mottivo ,gelosia morbosa del mio passato lontano sepolto anni anni fa'.non le piace come ho amato in passato. mi ha fatto mille giri.non ci capisco piu 'niente ho il cervello in tilt''eravamo innamoratissimi.mi ha lasciato poi mi ha ricercato poi mi ha chiesto perdono, poi lo perdonato.non mi ha piu' cercato ora ha detto che e' finita mi odia ,anche se so che e'ancora innamorato.mi ha offeso mi ha fatto una cosa molto brutta si e' cammufato il nome passando per una ragazza si e' intromesso in una chat privata sono stata al gioco e mi ha insultato .poi cambia e si presenta come un altra persona in cerca di perdono. ma questa puo essere una doppia personalita'?aiutatemi vi prego

Anonimo ha detto...

tutto questo ha per me unica spiegazione:paranormale satanismo l unico modo per uscirne è cambiare personalita. come?aggrapparsi a dio e fare uno studio biblico poiche la bibbia ti riveste della nuova personalità credetemi è stato provato e testato su moli individui però bisogna credere in dio e pregare molto che vi aiuti

Anonimo ha detto...

tutto questo si chiama paranormale o satanismo bisogna abbandonare credenze popolari subito aggrapparsi e credere in dio pregarlo molto e fare al più presto uno studio biblico perche la bibbia ci riveste della nuova personalità credetemi chi crede solo in dio e in nessun altro ha possibilità di uscirne sforzatevi di essere sotto una sola influenza:quella di dio

Anonimo ha detto...

premetto che non sono un esperto..in generale per esperienza personale vi dico ragazzi che tutti noi abbiamo le nostre piccole insicurezze..che a volte reprimiamo e non vogliamo far uscir fuori.questo a volte è anche dato dai contesti in cui viviamo che ci spingono ad adattarci a delle situazioni piu o meno difficili nell'arco della giornata.
ma anche quando non lo sappiamo la nostra mente assorbe tutto e, accumula, accumula..si arriva a delle manifestazioni sempre piu intense. è sempre importante togliersi dei dubbi anche con persone di competenza..ecc inconsciamente si rischia di coltivare dentro di se delle convinzioni che non fanno che peggiorare il tutto e creare un meccanismo a catena, cercare di auto-giustificare che il tutto con teorie paranormali non è di buon auspicio...bisogna prendere le cose con semplicità e fare le cose con la massima naturalezza...anche io ho avuto delle esperienze di "veggenza" bene delle volte ho davvero fatto fatica a spiegarmele..delle altre..mi sono reso conto che stavo coltivando delle convinzioni diciamo "anomale"..la nostra mente vaga e si esprime...questo non lo si può controllare continuamente...dobbiamo cercare di accettarlo..e portare l'equilibrio dentro di noi calmando le acque...alcune esperienze negative possono darci problemi con nei rapporti sociali ecc. magari sono delle insicurezze che aumentano nel corso di una conoscenza e che noi reprimiamo fino a farle esplodere eliminando il contesto "scomodo"(offendendo le persone ecc.)...il mio consiglio e quello di prendersi le giuste pause e di cercare di essere se stessi sempre...insicurezze e non...

Anonimo ha detto...

dio non ti dice che devi essere totalmente influenzato da lui la prima cosa che elenca è l'intelletto oppure, siate voi stessi...questo è apprezzare la vita! :)..nella bibbia ci sono insegnamenti "morali" ai quali ,fino a prova contraria, non tutti danno la stessa interpretazione..dio non chiede il sacrificio...dice siate voi stessi...non pensate alla bibbia come un libro di magia...si rischia solo di peggiorare le cose..siate semplici e soprattutto siate voi stessi!