Pagine

giovedì, gennaio 28, 2010

PAURA DI ENTRARE NELLE CHIESE

babsy Età: 32
Salve, sono una ragazza 32. mi è più difficile presentarmi che raccontarvi il mio problema. direi che sia in famiglia che nel lavoro va tutto bene. Il mio problema è dovuto a una paura impossible da superare nell\'entrare nelle chiese alte e nel trovarmi davanti o a lato di pareti rocciose, muri alti, fabbriche illuminati la notte. inizio a sentire una pressione forte al petto e le mie gambe si bloccano.
quando vado in qualche paese mi piace molto visitare le chiese, ma ho bisogno di dare la mano alla persona che è con me (e la stringo forte forte), non riesco ad alzare lo sguardo per almeno cinque minuti e se mi trovo davanti un oggetto che sia una statua, una carrozza (Monaco), un'altare non ben illuminati stringo ancora di più la presa e con dolori a tutti i muscoli del corpo e occhi bassi riesco terrorizzata a guardarla. Mi piace molto e sono desiderosa di visitar le chiese dei paesei che visitiamo, ma nell\'arrivare al portone d'entrata come faccio per tirarlo è come se avessi tutti i muscoli indolenziti.
solo in una chiesa a Merano che era bassa e ben illuminata, sono riuscita a lasciar la mano del miocompagno. Ho provato la settimana scorsa a entrate da sola in una chiesa con il mio compagno a 10 mt. dovevo spingere il portone, ma era pesante le gambe quasi non mi reggevano. l'ho aperto forse 10 cm e anche ora a pensarci mi vengono i brividi. nel vedere le colonne credo o non so cosa panico totale. ho dovuto indietreggiare per riuscire a prender aria.
Comunque non c\'era problema fin qui, basta non entrare nelle chiese da sola...
il problema che mi ha fatto decidere di chiedervi un consiglio è che due sere fa quasi esco di strada con la macchina perchè non avevo la forza di frenare, per fortuna andavo davvero piano e son riuscita a riprendermi. mi era già successo che quando ero alla giuda se mi capitava di passare di notte vicino a qualcosa di illuminato come grandi capannoni,chiese, dighe, centrali temiche, pareti di montagne illuminate dalla luna, mi si ghiacciava il sangue. se ero in compagnia ne parlavo e stavo meglio, da sola mi impegnavo a guardare solo le corsie, ma sudavo freddo.
Ritornando a due sere fa, nel percorrere una strada dopo una curva alzando gli occhi dalla strada ho visto la parete della montagna illuminata dalla luna...mi si mollano tutti i muscoli, non riesco a comandare le gambe o le braccia (tipo quando si sta sedute male e si vuol spostar la gamba ma non si riesce)e questo è durato parecchi secondi (e in auto già uno può essere troppo).
spero di essere stata chiara. ah non ho paura di stare da sola al buio. mi è successo più volte di camminare per strade buie la notte da sola e anche per motivi di lavoro spesso mi capita di girare nei residence entrando in stranze buie a controllare caldaie. pensandoci adesso credo che se dovessi entrare a
Gardaland di notte con i giochi illuminati dalla luna ci morirei... ma cosa sarà????
grazie mille

1 commento:

francesco pio Pappalettera ha detto...

io mi chiamo Francesco pio pappalettera e ho 27 anni , ho la paura di entare in chiesa o se entro , mi metto dietro al sicuro , cosa ne pensate di questa mia fobia ? " quando entro in una chiese , mi sento come congelato , ma basta persino , il minmo pensiero ha , trasmettemo un tremolio di gambe , come se fossi congelato .