Pagine

domenica, febbraio 01, 2009

ANSIE E PAURE CHE RITORNANO

psyche Età: 31 Buongiorno ho 31 anni. Quando ne avevo circa 21 ho avuto un crollo nervoso, ero stressata per via del lavoro e avevo delle cose del passato da digerire. Un giorno a lavoro mi sono ricordata come per magia di essere stata molestata. Ero fidanzata e l ho detto al mio lui. Da li ho iniziato a non stare bene. Non ricordo quanto tempo dopo mi sono svegliata da un giorno all altro pensando di essere lesbica perchè in addolescenza avevo avuto dei contatti con una mia compagna di classe.Mi sono fissata con questa cosa anche se mi rendevo conto di non avere nessuna attrazione verso le donne. Ho iniziato ad andare da una psicoterapeuta ma non riuscivo a stare meglio. Dopo ho capito o meglio mi è sembrato di capire che forse mi ero fissata su questa cosa perchè il mio rapporto non andava più benee quindi cercavo una scusa per lasciare il mio ragazzo. La scusa era che stavo male e per questo non potevo stare con lui. Ho mollato farmaci e psicoterapeuta ho lasciato il mio fidanzato di allora e ho cercato di stare meglio con l aiutodegli amici. In questi anni l unico disturbo che avevo era quello di controllare e ricontrollare di aver chiuso la porta, spento la stufa, spento i fari della macchina ecc.Purtroppo qualche giorno fa il problema si è ripresentato, (anche ora sono molto stressata per il lavoro perchè c'è aria di licenziamento). Sono fidanzata, innamoratissima. Fino a due giorni fa mi sentivo la persona più felice del mondo. Poi una sera ho iniziato a stare male e ho iniziato a fare mille pensieri finche sono arrivata a fare un associazione e a pensare che mi stava ricapitando la stessa cosa di quando avevo 21 anni. Quindi ho iniziato a stare peggio perchè ho pensato che anche ora il problema era il mio rapporto.Mi sono detta che le cose erano diverse perchè allora il rapporto con il mio ex non era come quello attuale, non ero così innamorata e le cose non andavano bene come con il mio attuale fidanzato. Questi sono i momenti in cui sto bene, però ogni tanto mi viene una forte agitazione e ricomincio a pensare che la causa sia il mio rapporto e mi dispero.. Io vorrei riuscire a risolvere da sola questo problema, ma forse sarebbe meglio rivolgersi a qualcuno. Vorrei un consiglio.
----------------------------------------------------------------------------
E' molto probabile che la sua ansia inneschi un meccanismo fobico che le fà aver paura di ciò che nel passato si è presentato con le stesse modalità. Ma non è detto che le cause siano le stesse. Le consiglio di riprendere la psicoterapia
Saluti
Dott. Roberto Cavaliere

1 commento:

Meryrosy ha detto...

Ho 23 anni. Un paio di anni fa, ripensando al mio passato ho immaginato di essere malata di mente per alcune esperienze che 2immaginavo" di aver vissuto. Capisco bene quello che sai provando, lo provo anch'io, tutti i giorni, a volte di più a volte meno. Il problema non è chi ti sta accanto. Il problema è dentro di te, così come è dentro di me. anch'io come te rifiuto ogni aiuto estraneo, ma forse parlarne con qualcuno che ti capisce può farti star meglio... Se tu vuoi io ci sono...